La nostra foto galleria cactofila
La top 100
Forum dove condividere la passione per cactus e succulente


Euphorbia cremersii, labatii e primulifolia

 
   Indice forum -> Euphorbiaceae
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Gianni
Prof
Prof


Registrato: 28/03/13 17:03
Messaggi: 4567
Residenza: San Francisco, California

Inviato: Gio 20 Ago 2020, 21:58   Oggetto: Euphorbia cremersii, labatii e primulifolia
Gianni Gio 20 Ago 2020, 21:58
Rispondi citando

Tra le mie piante preferite, in particolare cremersii, labatii e "labatii red leaf" (una volta era chiamata cosi', ora ha un nome suo, che purtroppo non ricordo. Ci vuole Giorgio, Beppe o Marco). Queste 3 sono in uno dei vasi che mi porto dietro in caso di incendio o terremoto Sorriso
L'altro vaso ha 3 primulifolia, 1 labatii e 2 "red leaf" non particolarmente belle.

Le ho tutte da una decina di anni; sono tutte piante con un grosso caudice, che lascio interrato perche' lo trovo piu' naturale.
Sono sempre state in vasi singoli, e le radici finivano per riempirlo. L'anno scorso le ho messe in due vasi. Avevo piu' di 50 piante (una decina per specie), ma ho tenuto solo queste poche. Di moratii non ne ho tenuta nessuna.
Ho anche un paio di incroci che ho fatto 3 anni fa (moratii x cremersii e labatii x cremersii), poi ve li mostro.

 
   
   
   
   
   
   
   
   
   

Top
Profilo Invia messaggio privato
sergio_radi
Partecipante
Partecipante


Registrato: 26/06/20 09:54
Messaggi: 435
Residenza: Varese

Inviato: Ven 21 Ago 2020, 17:07   Oggetto:
sergio_radi Ven 21 Ago 2020, 17:07
Rispondi citando

Ciao Gianni,
Magari mi (ci) confermi quali sono quelle "non particolarmente belle" Sorriso
a mio parere sono tutte stupende! Esatto
Sto scoprendo solo ora (in gran parte grazie ai tuoi post) il mondo delle euphorbiaceae "erbacee" (spero sia il termine giusto, e di non ricevere una scomunica in caso di scorrettezza);
prossimamente ho intenzione di cimentarmici ...
... qualche suggerimento per alcune specie "for dummies"? LOL


_________________
Ciao
Sergio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gianni
Prof
Prof


Registrato: 28/03/13 17:03
Messaggi: 4567
Residenza: San Francisco, California

Inviato: Ven 21 Ago 2020, 17:34   Oggetto:
Gianni Ven 21 Ago 2020, 17:34
Rispondi citando

Ciao Sergio, grazie per l'apprezzamento. Non so se erbacee e' il termine giusto (lalmeno per come sono definite le piante erbacee); hanno anche un caudice di tutto rispetto, molto lungo, sui 14x5 cm; magari al prossimo rinvaso (tra 2-3 anni) lo mostro.
La labatii "red leaf" (se solo mi ricordassi il nome... Sorriso ) e' molto variabile. Era stata chiamata "labatii" perche' le prime forme descritte avevano foglie rosse con una struiatura rosa al centro (un po' come la labatii: foglia verde con venatura bianca al centro). Pero' e' una specie a se', e molto variabile: ne avevo 5-6 tipi diversi, ora me ne restano poche. Preferisco quelle con diversi colori sulla foglia, con diverse sfumature di rosso/rosa/marrone; non mi piacciono quelle a tinta unita, come alcune di quelle che mi sono rimaste.

Non si trovano molto facilmente, bisogna cercare un po'. Come con tutte le Euphorbiae il problema principale e' che non amano il freddo, per cui non possono stare sotto i +5/+10 C.
Io ho iniziato con le Cactacee, poi sono passato a varie succulente (Mesemb. soprattutto) e poi Euphorbiae. Le Cactacee non le guardo nemmeno piu' Very Happy Intesa
Viste le complicazioni invernali, ora sto tornando verso coltivazioni piu' semplici. Adoro le Lithops, sono piante stranissime e semplici da coltivare, se si ha molto sole diretto. Quindi sto lentamente dando via le Euphorbiae e le sto rimpiazzando con Lithops. Ora ho circa 200 Lithops, e le ho comprate tutte col ricavato della vendita/scambio di alcune Euphorbiae. Come al solito, divago Sorriso

Top
Profilo Invia messaggio privato
sergio_radi
Partecipante
Partecipante


Registrato: 26/06/20 09:54
Messaggi: 435
Residenza: Varese

Inviato: Ven 21 Ago 2020, 17:57   Oggetto:
sergio_radi Ven 21 Ago 2020, 17:57
Rispondi citando

Dubbioso
La temperatura minima in effetti Ŕ un problema;
qui da me la soluzione "esterna" Ŕ improponibile, si arriva a -5 C, sporadicamente anche -10 C; ❄️
Potrei optare per una "stanza fredda" (valvola termostatica impostata al minimo), soluzione giÓ adottata per le cactacee lo scorso anno;
purtroppo la luminositÓ non Ŕ il massimo, ma ... non dispongo di altre alternative.


_________________
Ciao
Sergio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gianni
Prof
Prof


Registrato: 28/03/13 17:03
Messaggi: 4567
Residenza: San Francisco, California

Inviato: Ven 21 Ago 2020, 18:40   Oggetto:
Gianni Ven 21 Ago 2020, 18:40
Rispondi citando

Il vantaggio di queste Euphorbiae in particolare e' che in inverno perdono le foglie, per cui hanno bisogno di poca luce. Io le tengo in sala, a temperatura ambiente (18C circa), senza problemi, e annaffio ogni 1-2 mesi leggermente.
Come dicevo, mi sto orientando su piante che possono passare l'inverno fuori dove vivo. Le Lithops hanno passato vari inverni fuori (coperte) senza problemi anche a Parigi.

Top
Profilo Invia messaggio privato
BobSisca
Master
Master


Registrato: 04/03/20 10:07
Messaggi: 1335
Residenza: Bressanone BZ

Inviato: Sab 22 Ago 2020, 13:22   Oggetto:
BobSisca Sab 22 Ago 2020, 13:22
Rispondi citando

Il problema di queste affascinanti piante Ú che anche i semi sono difficili da reperire


_________________
Ci sono cose pi˙ importanti nella vita che aumentarne continuamente il ritmo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi
Indice forum -> Euphorbiaceae Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare file
Puoi scaricare file






Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it