La nostra foto galleria cactofila
La top 100
Forum dove condividere la passione per cactus e succulente


Toumeya papyracantha (Engelmann) Britton & Rose

 
   Indice forum -> Altre cactacee
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
BobSisca
Prof
Prof


Registrato: 04/03/20 10:07
Messaggi: 2666
Residenza: Bressanone BZ

Inviato: Dom 03 Ott 2021, 6:11   Oggetto: Toumeya papyracantha (Engelmann) Britton & Rose
BobSisca Dom 03 Ott 2021, 6:11
Rispondi citando

Anzitutto pur essendo a conoscenza che questa specie sia stata inserita nel genere Pediocactus, mi permetto di chiamarla ancora con il suo vecchio nome.
Toumeya, pur essendo una specie molto nota tra gli appassionati ancora oggi é poco coltivata. La pianta, in natura, vegeta in aperte praterie oppure in rade boscaglie. La regione di provenienza si estende dall'Arizona (Navajo County) nei pressi di Holbrook, poi ancora verso sud nei dintorni di Show Low fino nel Nuovo Messico occidentale. Recentemente sono trate trovate delle popolazioni anche in Texas (FH0801), nella regione delle Guadelupe Mountains, Otero Co, (FH89 e FH801).
La pianta cresce solitaria o in piccoli gruppi, sempre vicino a cespugli di Bouteloua gragilis, che ne rendono molto difficile il rinvenimento, perché le spine della pianta imitano perfettamente le foglie secche al margine del cespuglio. L'esiguo numero delle piante in natura, la loro bassa percentuale di riproduzione e la distruzione degli habitat da parte di attività umane ha fatto si che questa specie venisse inclusa tra quelle fortemente minacciate.
La coltivazione di questo raro taxa è possibile ed avvincente. Sarebbe auspicabile che in coltivazione si impollino solo piante provenienti dalla stessa località. La riproduzione avviene per seme che ha una germinabilitá del 20 - 30%, la temperatura ottimale per la germinazione e sui 27° - 30°. Per le irrigazioni si consiglia di usare acqua corrente bollita oppure acqua piovana, benchè quest'ultima qualora venga conservata viene spesso contaminata da spore fungine. Il seme non deve essere scarificato, questa pratica non ha portato ad un incremento della germinabilitá. In genere si tengono le piantine umide fino alla comparsa delle prime spine, poi si possono diradare le annaffiature. La coltivazione su radici proprie é lunga ed accompagnata da molte perdite. Colpi di calore improvvisi possono far seccare in breve tempo anche piante di tre anni. In questi casi la parte epigea si presenta sana, ma l'apparato radicale seccandosi é compromesso.
Ho seminato questa specie il 12 aprile 2020 che ha germinato il 2 maggio 2020, da semi provenienti da Woodruff (AM 1992). Conscio della difficoltà di coltivazione ho scelto la via più facile, innestando due piantine di 3 mesi, su Opuntia fragilis, un portainnesto che mi permettesse di lasciare la pianta tutto l'anno fuori. Toumeya patisce molto il caldo durante il periodo invernale e resiste egregiamente anche a temperature estremamente basse di -15 -18. La pianta in questa fase perde molto del suo volume e si vede solo un mucchietto di spine emergere dal terreno. Importante é coltivarla in pieno sole in un luogo riparato dalle intemperie che garantisca una buona ventilazione durante il giorno.

Queste delle foto sono le mie piante seminate nel 2020. La Foto Nr. 1 ritrae la pianta in piena asciutta invernale, 10 gennaio 2021, la Foto Nr. 2 invece è del 2 ottobre 2020 e ritrae la medesima pianta. Foto Nr. 3 la seconda pianta ha emesso un ramo laterale. Foto Nr. 4 una pianta in fiore, che a seconda del luogo di provenienza puó avere il colore del fiore dal bianco, giallo oppure rosa.

  AM 1992
Woodruff
Foto Nr. 1
  AM 1992   AM 1992
Woodruff
Foto Nr. 2
  AM 1992   AM 1992
Woodruff
Foto Nr. 3
  AM 1992   Foto Nr. 4


_________________
Ci sono cose piú importanti nella vita che aumentarne continuamente il ritmo


L'ultima modifica di BobSisca il Gio 30 Dic 2021, 16:29, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Andreroe
Master
Master


Registrato: 22/06/18 15:41
Età: 43
Messaggi: 1946
Residenza: Berlin

Inviato: Dom 03 Ott 2021, 6:25   Oggetto:
Andreroe Dom 03 Ott 2021, 6:25
Rispondi citando

È una pianta con un certo fascino!
L'innesto le ha dato una bella spinta. Più tardi aggiungo qui una foto attuale delle mie semine del Gennaio 2020 per un confronto Rolling Eyes


_________________
Andrea
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
BobSisca
Prof
Prof


Registrato: 04/03/20 10:07
Messaggi: 2666
Residenza: Bressanone BZ

Inviato: Dom 03 Ott 2021, 9:02   Oggetto:
BobSisca Dom 03 Ott 2021, 9:02
Rispondi citando

Ottimo Andrea, sia ben chiaro che non amo particolarmente le piante innestate, ma cosí mi sono assicurato delle probabili impollinazioni future, con le quali poi poter fare prove di semina in tranquillitá.


_________________
Ci sono cose piú importanti nella vita che aumentarne continuamente il ritmo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Andreroe
Master
Master


Registrato: 22/06/18 15:41
Età: 43
Messaggi: 1946
Residenza: Berlin

Inviato: Lun 04 Ott 2021, 21:07   Oggetto:
Andreroe Lun 04 Ott 2021, 21:07
Rispondi citando

Ecco qui le mie semine del gennaio 2020 Sorriso
Una di loro, quella un po' sfuocata in secondo piano, a inizio primavera ha emesso un palloncino sull'apice e ha continuato la crescita da li. Probabilmente un qualche insetto ha procurato una micro-ferita all'apice.

 


_________________
Andrea
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
BobSisca
Prof
Prof


Registrato: 04/03/20 10:07
Messaggi: 2666
Residenza: Bressanone BZ

Inviato: Mar 05 Ott 2021, 5:22   Oggetto:
BobSisca Mar 05 Ott 2021, 5:22
Rispondi citando

Ciao Andrea, risultati ottimi e piantine in splendida forma complimenti. In merito agli insetti voraci, ho un Turbinicarpus krainzianus minimus, davvero piccolo com sei teste un ortottero ne ha mangiato diversi apici ed ora ha prodotto molti rami nuovi, credo che questi eventi avvengano anche in natura.


_________________
Ci sono cose piú importanti nella vita che aumentarne continuamente il ritmo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
chiara7
Senior
Senior


Registrato: 08/03/21 11:08
Messaggi: 782
Residenza: prov. Treviso

Inviato: Mar 05 Ott 2021, 10:52   Oggetto:
chiara7 Mar 05 Ott 2021, 10:52
Rispondi citando

Bellissime piante! Complimenti a entrambi!

L'innesto serve a dargli maggior spinta nella crescita?

Top
Profilo Invia messaggio privato
Andreroe
Master
Master


Registrato: 22/06/18 15:41
Età: 43
Messaggi: 1946
Residenza: Berlin

Inviato: Mar 05 Ott 2021, 13:13   Oggetto:
Andreroe Mar 05 Ott 2021, 13:13
Rispondi citando

Si Chiara. Considera che le mie hanno la stessa età 🧐
Praticamente quelle innestate crescono alla velocità di un’Opuntia e raggiungono molto più velocemente anche la capacità di fiorire. È un pochino come se fossero polli d’allevamento 😂


_________________
Andrea
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
BobSisca
Prof
Prof


Registrato: 04/03/20 10:07
Messaggi: 2666
Residenza: Bressanone BZ

Inviato: Mar 05 Ott 2021, 16:43   Oggetto:
BobSisca Mar 05 Ott 2021, 16:43
Rispondi citando

Si Chiara, Andrea ha ragione, il portainnesto da una vigorosa spinta alla vegetazione e presenta i seguenti aspetti: NEGATIVI: l'aspetto estetico non é esaltante ed è pur sempre una tecnica culturale non naturale.
POSITIVI: Su piante particolari, un po' difficili da coltivare assicura una certa "sicurezza" nel tempo, inoltre come ha detto Andrea le mie probabilmente fioriranno il prossimo anno e se la fortuna mi assiste, potró impollinarle evitando di comperare semi costosi.
Non amo gli innesti ma facilitano molto la coltivazione.


_________________
Ci sono cose piú importanti nella vita che aumentarne continuamente il ritmo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
RobertoBr
Partecipante
Partecipante


Registrato: 17/08/21 01:34
Età: 31
Messaggi: 466
Residenza: Vestigné

Inviato: Mar 05 Ott 2021, 16:46   Oggetto:
RobertoBr Mar 05 Ott 2021, 16:46
Rispondi citando

Complimenti, seguo con interesse gli sviluppi.
È una pianta molto interessante.

Top
Profilo Invia messaggio privato
chiara7
Senior
Senior


Registrato: 08/03/21 11:08
Messaggi: 782
Residenza: prov. Treviso

Inviato: Mar 05 Ott 2021, 19:58   Oggetto:
chiara7 Mar 05 Ott 2021, 19:58
Rispondi citando

Effettivamente la differenza di crescita della pianta in sé è evidente ma mi stupisce molto la differenza nello sviluppo delle spine!

Aggiornate questo post il prossimo anno così possiamo apprezzare le differenze nella crescita dei due gruppi!

Top
Profilo Invia messaggio privato
BobSisca
Prof
Prof


Registrato: 04/03/20 10:07
Messaggi: 2666
Residenza: Bressanone BZ

Inviato: Mer 06 Ott 2021, 4:28   Oggetto:
BobSisca Mer 06 Ott 2021, 4:28
Rispondi citando

Probabilmente sono piante provenienti da siti diversi, la specie presenta variabilità nel colore dei fiori ed anche nella forma delle spine, per chi fosse interessato potrei far avere la lista dei FN che non sono pochi. (Ma non prima di martedì)


_________________
Ci sono cose piú importanti nella vita che aumentarne continuamente il ritmo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
BobSisca
Prof
Prof


Registrato: 04/03/20 10:07
Messaggi: 2666
Residenza: Bressanone BZ

Inviato: Mar 14 Giu 2022, 4:37   Oggetto:
BobSisca Mar 14 Giu 2022, 4:37
Rispondi citando

aggiorno il post con la pianta fiorita

  La pianta in fiore al 5 maggio 2022, benché avesse sincronizzato la fioritura con la sua compagna, ed essere stata impollinata non ha prodotto alcun frutto
    Una pianta proveniente da un'altra località, si noti la differenza delle spine (Toumeya papyracantha RP 91)


_________________
Ci sono cose piú importanti nella vita che aumentarne continuamente il ritmo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi
Indice forum -> Altre cactacee Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare file
Puoi scaricare file






Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it