La nostra foto galleria cactofila
La top 100
Forum dove condividere la passione per cactus e succulente


Cactus nel cesenate
Vai a 1, 2  Successivo
 
   Indice forum -> Cactus Café
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
fedro



Registrato: 05/12/20 09:42
Messaggi: 24
Residenza: Cesena

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 8:15   Oggetto: Cactus nel cesenate
fedro Mer 09 Dic 2020, 8:15
Rispondi citando

Ciao, quest'estate, verso metà giugno, io e un mio amico abbiamo avuto un'idea un po' particolare, visto che nel nostro quartiere, c'è una piccolissima area desertica dove non ci va mai nessuno (c'è solo un sentiero) ci abbiamo piantato tre piccoli cactus a cui abbiamo dato dei nomi: Fulgencio, Gilberto e spike (vi allegherò le foto sotto e magari ditemi che specie sono, li abbiamo comprati al supermercato senza saperlo)
Dopo tre settimane sembravano aver attecchito, anzi erano addirittura cresciuti!
Purtroppo, verso i primi di luglio spike iniziò a presentare delle macchie biancastre, forse l'acqua (anche se gli ne davamo un po' ogni tanto, la è veramente caldo e secco, vi vive solo della portulaca e qualche arbusto).
Dopo una settimana, Spike era sparito Triste la sua scomparsa resta ancora un mistero, si vede solo il buco lasciato dalle radici.
Ad agosto, dopo un po' di pioggia (qua in Romagna di solito a luglio piove una o due volte), tornato da Roma, ho notato dei piccoli coni fucsia sopra Fulgencio, erano dei frutti LOL .
Eravamo felicissimi della scoperta anche se ci eravamo persi la fioritura.
Piantammo anche un' Opuntia Microdasys (Juanita), un'aloe e un fico d'india, l'aloe diventò subito viola (anche se ora a dicembre si sta un po' riprendendo).
Poco più tardi fiorì anche Gilberto, una fioritura lunghissima che durò veramente tanto (fino a fine ottobre).
La situazione sembra stabile, ora tocca alla prova più dura: l'inverno, in quella zona, essendo protetta dai venti gelidi grazie ad un muro inoltre quì non nevica quasi mai fino ad accumularsi.
Li terrò d'occhio e al minimo segno di sofferenza gli metterò un sacco in testa, che dovrebbe bastare, vi terrò informati, ciao!

  Mammillaria polythele
questo è Gilberto
    Questo è Spike


_________________
fedrocasa


L'ultima modifica di fedro il Mer 09 Dic 2020, 13:35, modificato 6 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
fedro



Registrato: 05/12/20 09:42
Messaggi: 24
Residenza: Cesena

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 8:24   Oggetto:
fedro Mer 09 Dic 2020, 8:24
Rispondi citando

Come potrei fare ad'inviare le altre foto?


_________________
fedrocasa
Top
Profilo Invia messaggio privato
Edus
Prof
Prof


Registrato: 07/04/10 11:16
Età: 57
Messaggi: 4641
Residenza: Potenza - 800 mslm

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 8:28   Oggetto:
Edus Mer 09 Dic 2020, 8:28
Rispondi citando

Questa è una Mammillaria polythele.
Se le condizioni climatiche sono quelle che hai descritto, teoricamente dovrebbe resistere.
L'unico problema potrebbero essere le copiose precipitazioni di questi giorni, se il terreno rimane inzuppato a lungo e arriva il freddo, quello vero, potrebbe essere un problema.
Umidità e freddo non vanno d'accordo con le maggior parte delle succulente.


_________________
Eduardo
“Se non conosci il nome, muore anche la conoscenza delle cose.” Carl Nilsson Linnaeus


L'ultima modifica di Edus il Mer 09 Dic 2020, 8:31, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Edus
Prof
Prof


Registrato: 07/04/10 11:16
Età: 57
Messaggi: 4641
Residenza: Potenza - 800 mslm

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 8:30   Oggetto:
Edus Mer 09 Dic 2020, 8:30
Rispondi citando

fedro ha scritto:
Come potrei fare ad'inviare le altre foto?

Continua nel primo messaggio, vai in modifica, inserisci le nuove foto con scegli file e premi su aggiungi foto, se ne devi inserire più di una, oppure direttamente su invia se hai finito.


_________________
Eduardo
“Se non conosci il nome, muore anche la conoscenza delle cose.” Carl Nilsson Linnaeus
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gianna
Amministratore


Registrato: 01/04/09 09:12
Messaggi: 18173
Residenza: Reggio Emilia

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 8:52   Oggetto:
Gianna Mer 09 Dic 2020, 8:52
Rispondi citando

E nella Località non va inserita la tua residenza, ma il luogo dove cresce la pianta in habitat (se si conoscono i suoi dati di provenienza) e i dati in Genere e Specie solo se sono esatti.
Ti consiglio di scrivere in Commento


_________________
Gianna

Top
Profilo Invia messaggio privato
fedro



Registrato: 05/12/20 09:42
Messaggi: 24
Residenza: Cesena

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 9:03   Oggetto:
fedro Mer 09 Dic 2020, 9:03
Rispondi citando

Gianna ha scritto:
E nella Località non va inserita la tua residenza, ma il luogo dove cresce la pianta in habitat (se si conoscono i suoi dati di provenienza) e i dati in Genere e Specie solo se sono esatti.
Ti consiglio di scrivere in Commento
Ah ok, correggo subito.


_________________
fedrocasa
Top
Profilo Invia messaggio privato
fedro



Registrato: 05/12/20 09:42
Messaggi: 24
Residenza: Cesena

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 9:08   Oggetto:
fedro Mer 09 Dic 2020, 9:08
Rispondi citando

Edus ha scritto:
Questa è una Mammillaria polythele.
Se le condizioni climatiche sono quelle che hai descritto, teoricamente dovrebbe resistere.
L'unico problema potrebbero essere le copiose precipitazioni di questi giorni, se il terreno rimane inzuppato a lungo e arriva il freddo, quello vero, potrebbe essere un problema.
Umidità e freddo non vanno d'accordo con le maggior parte delle succulente.
Infatti era più che altro l'umidità che mi preoccupava, il terreno di quella zona è pieno di ghiaia, spero basti a drenare, inoltre Gilberto è in una zona bassa rispetto agli altri che si trovano su una piccola collinetta, speriamo bene.


_________________
fedrocasa
Top
Profilo Invia messaggio privato
fedro



Registrato: 05/12/20 09:42
Messaggi: 24
Residenza: Cesena

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 9:34   Oggetto:
fedro Mer 09 Dic 2020, 9:34
Rispondi citando

queste sono le altre foto (più di 2 non riesco a caricarne Triste, le foto dell'aloe e del fico d'india non le ho.

  Opuntia microdasys
Lei è Juanita
    Lui è Fulgencio


_________________
fedrocasa
Top
Profilo Invia messaggio privato
Edus
Prof
Prof


Registrato: 07/04/10 11:16
Età: 57
Messaggi: 4641
Residenza: Potenza - 800 mslm

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 10:40   Oggetto:
Edus Mer 09 Dic 2020, 10:40
Rispondi citando

Juanita non dovrebbe avere problemi, anche sotto la neve, almeno qui da me ne ho un esemplare che va avanti da anni senza problemi.
Fulgencio è una M. elongata.


_________________
Eduardo
“Se non conosci il nome, muore anche la conoscenza delle cose.” Carl Nilsson Linnaeus
Top
Profilo Invia messaggio privato
DanielD
Partecipante
Partecipante


Registrato: 09/11/20 10:08
Età: 31
Messaggi: 282
Residenza: Firenze

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 12:09   Oggetto:
DanielD Mer 09 Dic 2020, 12:09
Rispondi citando

Ho una Juanita var. rufida da quasi dieci anni, di inverno l'ho tenuta quasi sempre sotto la pioggia e la neve. Un anno siamo arrivati anche a -8°C (ma l'avevo protetta sotto una veranda e quindi non si è bagnata) e non ha riportato alcun danno.


_________________
Daniele
Top
Profilo Invia messaggio privato
fedro



Registrato: 05/12/20 09:42
Messaggi: 24
Residenza: Cesena

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 13:34   Oggetto:
fedro Mer 09 Dic 2020, 13:34
Rispondi citando

Si, quel tipo di Opuntia, come tante altre del loro genere, è piuttosto resistente al freddo, d'inverno, blocca semplicemente la crescita e tende a "concentrarsi" sull'apparato radicale (lo notai l'anno scorso osservando le radici in un vaso trasparente), un' inverno se l'è già passato quindi dovrebbe andare bene, quanto all' aloe e al fico d'india non dovrebbero avere particolari problemi.


_________________
fedrocasa
Top
Profilo Invia messaggio privato
cactus
Amministratore


Registrato: 23/12/05 08:53
Messaggi: 18187

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 17:49   Oggetto:
cactus Mer 09 Dic 2020, 17:49
Rispondi citando

Fulgencio te l'hanno fregato Very Happy

Sicuramente attecchirà tutto, ma se vuoi aumentare la possibilità non dovresti innaffiarle in estate.

Altro piccolo accorgimento, piantarle in posti pendenti dove l'acqua non ristagni.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Seba24
Amatore
Amatore


Registrato: 22/01/20 18:21
Messaggi: 614
Residenza: Spresiano (TV)

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 18:10   Oggetto:
Seba24 Mer 09 Dic 2020, 18:10
Rispondi citando

Davvero un esperimento interessante e simpatico! Smile
Speriamo che sopravvivano! Very Happy


_________________
Giovane appassionato
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giancarlo
Prof
Prof


Registrato: 21/12/13 17:08
Età: 57
Messaggi: 3870
Residenza: Padova

Inviato: Mer 09 Dic 2020, 18:37   Oggetto:
Giancarlo Mer 09 Dic 2020, 18:37
Rispondi citando

Come mai è desertica quell'area?
E' un prato arido?
oppure ristagnano sostanze anticrittogamiche?
Spero di no.


_________________
giancarlo
Top
Profilo Invia messaggio privato
fedro



Registrato: 05/12/20 09:42
Messaggi: 24
Residenza: Cesena

Inviato: Ven 11 Dic 2020, 8:15   Oggetto:
fedro Ven 11 Dic 2020, 8:15
Rispondi citando

Sinceramente non lo so, forse per la composizione della terra, una volta in zona c'era una raffineria di zolfo, ma non penso abbia "intossicato" la terra, qualcosa cresce ma solo in autunno (anche della profumatissima camomilla nelle zone meno aride).
Il fatto forse è che la terra è PIENA di sassi, scavare giù di 10 centimetri è un'impresa!


_________________
fedrocasa
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi
Indice forum -> Cactus Café Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare file
Puoi scaricare file






Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it