La nostra foto galleria cactofila
La top 100
Forum dove condividere la passione per cactus e succulente


Mammillarie .... problemi all'apice, che è?? Discutiamone
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
   Indice forum -> Mammillaria
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Lakota
Prof
Prof


Registrato: 24/07/07 22:47
Età: 67
Messaggi: 2896
Residenza: Castellanza (Va)

Inviato: Mar 25 Giu 2019, 10:54   Oggetto:
Lakota Mar 25 Giu 2019, 10:54
Rispondi citando

Diego questo è sato un'inverno caldo. Dato che da Dicembre alla metà di Marzo tengo registrate le temperature notturne all'esterno delle serre ed all'interno, posso dire tranquillamente che all'esterno siammo arrivati come minima solo in un paio di notti a -7 ma la temperatura media esterna di tutto l'inverno è satata sui + 2° mentre nelle serre la media è stata +5° Ovviamente di giorno in serra, come temperature medie siamo sui 18° Gli Echinocereus sono rimasti fuori tutto l'inverno, alcuni sotto la neve e la pioggia gelata


_________________
Marco Twisted Evil
http://cactipedia.info/
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
D i e g o
Partecipante
Partecipante


Registrato: 20/05/10 17:46
Messaggi: 249
Residenza: Realmonte

Inviato: Sab 29 Giu 2019, 11:20   Oggetto:
D i e g o Sab 29 Giu 2019, 11:20
Rispondi citando

Marco i tuoi dati coincidono von la mia ipotesi: tripide delle serre.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Edus
Prof
Prof


Registrato: 07/04/10 11:16
Età: 57
Messaggi: 4299
Residenza: Potenza - 800 mslm

Inviato: Dom 30 Giu 2019, 10:04   Oggetto:
Edus Dom 30 Giu 2019, 10:04
Rispondi citando

Spero che le immagini siano chiare

 
   


_________________
Eduardo
“Se non conosci il nome, muore anche la conoscenza delle cose.” Carl Nilsson Linnaeus
Top
Profilo Invia messaggio privato
robertone
Prof
Prof


Registrato: 21/03/11 19:07
Messaggi: 6884
Residenza: Pisa

Inviato: Dom 30 Giu 2019, 10:15   Oggetto:
robertone Dom 30 Giu 2019, 10:15
Rispondi citando

cavolo ….. se son chiari!!!!


_________________
Roberto; Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di provincie, ma bordello!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gianna
Amministratore


Registrato: 01/04/09 09:12
Messaggi: 17022
Residenza: Reggio Emilia

Inviato: Dom 30 Giu 2019, 13:00   Oggetto:
Gianna Dom 30 Giu 2019, 13:00
Rispondi citando

Edus, non è un attacco di ragnetto rosso questo?


_________________
Gianna

Top
Profilo Invia messaggio privato
Edus
Prof
Prof


Registrato: 07/04/10 11:16
Età: 57
Messaggi: 4299
Residenza: Potenza - 800 mslm

Inviato: Dom 30 Giu 2019, 14:50   Oggetto:
Edus Dom 30 Giu 2019, 14:50
Rispondi citando

Soprattutto la prolifera che ho postato prima ne ha le caratteristiche, questa mi lasciava dei dubbi, aspettiamo gli esperti ...


_________________
Eduardo
“Se non conosci il nome, muore anche la conoscenza delle cose.” Carl Nilsson Linnaeus
Top
Profilo Invia messaggio privato
pessimo
Amministratore


Registrato: 14/08/10 09:45
Età: 66
Messaggi: 8795
Residenza: Lucca

Inviato: Dom 30 Giu 2019, 17:49   Oggetto:
pessimo Dom 30 Giu 2019, 17:49
Rispondi citando

Anche per me è ragnetto e chiedo se gli effetti sugli apici vegetativi non siano simili a quelli dei trepidi ?? Dubbioso


_________________
La musica è per l'anima quello che la ginnastica è per il corpo (Platone)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
D i e g o
Partecipante
Partecipante


Registrato: 20/05/10 17:46
Messaggi: 249
Residenza: Realmonte

Inviato: Dom 30 Giu 2019, 20:13   Oggetto:
D i e g o Dom 30 Giu 2019, 20:13
Rispondi citando

Vedendo le foto mi erano venuti dei dubbi e per questo ho richiesto delle foto più ravvicinate. Sembrano lesioni dovute ad attacchi di ragnetto. Tenete conto che comunque la sintomatologia che producono i tripidi è simile e altrettanto similare è la necrosi delle zone colpite.
Eddie e Maurillio nel corso degli anni avete avuto attacchi di ragnetto?

Top
Profilo Invia messaggio privato
D i e g o
Partecipante
Partecipante


Registrato: 20/05/10 17:46
Messaggi: 249
Residenza: Realmonte

Inviato: Dom 30 Giu 2019, 20:17   Oggetto:
D i e g o Dom 30 Giu 2019, 20:17
Rispondi citando

In questa Mammillaria prolifera le macchie sembrano di colore argenteo.
Eddie confermi?

 

Top
Profilo Invia messaggio privato
D i e g o
Partecipante
Partecipante


Registrato: 20/05/10 17:46
Messaggi: 249
Residenza: Realmonte

Inviato: Dom 30 Giu 2019, 20:27   Oggetto:
D i e g o Dom 30 Giu 2019, 20:27
Rispondi citando

Danni prodotti dal Tripide delle serre su altre specie di piante per compararli con quelli prodotti sulle Mammillaria:

 
   
   
   

Top
Profilo Invia messaggio privato
cmr
Master
Master


Registrato: 17/04/15 09:43
Messaggi: 1189
Residenza: Castelli Romani

Inviato: Dom 30 Giu 2019, 22:22   Oggetto:
cmr Dom 30 Giu 2019, 22:22
Rispondi citando

Mi permetto di intervenire nella vostra discussione in quanto mi sembra ci siano un paio di errori di valutazione. Il primo riguarda il presunto responsabile del danno apicale, il tripide. Una delle caratteristiche della sua presenza sono le sue “cacche”, piccoli puntini nerastri che l’infame lascia dietro se dopo aver aver fatto i suoi comodi: non mi sembra siano presenti nelle immagini che avete pubblicato e ne si trovano tripidi appiccicati sulle trappole cromotropiche. Detto questo, tenderei ad escluderlo dalla lista dei colpevoli e, invece, comincerei a sospettare di qualche acaro particolare che si aggira nelle vostre collezioni. I danni alle vostre piante, a giudicare dalle foto, sembrano quelli tipici di un attacco da parte del comune ragnetto rosso o, comunque, di un acaro: macchie di colore marroncino che dipartono dall’ apice, crescita compromessa e/o irregolare e successiva ripartenza (+ o -) regolare post-infezione. Mi si potrebbe obiettare che i trattamenti verso questo parassita, però, non hanno sortito alcun effetto; e qui entra il secondo errore di valutazione. Non so quanti di voi abbiano letto il mio articoletto sulla lotta alla Aceria aloinis:
https://blogcactusco.wordpress.com/2018/10/01/aceria-aloinis-keifer-e-altri-parassiti-proteggiamo-le-nostre-aloe/
Il mio consiglio, se volete veramente provare a debellare il problema, è quello di mettere da parte il buon senso (leggi: azadiractina, rimedi naturali, coccole e carezze) e provare ad attaccare il parassita con una generosa dose di Spirotetramat. Contro l’Aceria che decimava deturpando irrimediabilmente le collezioni di Aloe il rimedio sembra funzionare chissa se con le vostre Mammillaria non abbiate la stessa fortuna!!!


_________________
"Lasciami tutte le rughe, non me ne togliere nemmeno una. Ci ho messo una vita a farmele venire." A. M.
Top
Profilo Invia messaggio privato
maurillio
Amministratore


Registrato: 21/01/10 09:17
Età: 66
Messaggi: 5687
Residenza: Modena

Inviato: Lun 01 Lug 2019, 16:30   Oggetto:
maurillio Lun 01 Lug 2019, 16:30
Rispondi citando

Riporto sicuramente nel momento sbagliato, perché sarà interessante sentire competenti repliche, un dettaglio di non poco conto per quanto mi riguarda.
Quest'anno nessuna pianta ha presentato quei problemi che l'anno scorso hanno coperto l'80 percento delle piante ed hanno provocato perdite molto pesanti. Completamente spariti senza Spirotetramat, Bacrim o Aulin…..
Ah… Ho cambiato modo di annaffiarle, ma le piante di Edus, cosìccome le mie l'anno scorso, potevano essere annaffiate dal sesto piano, che il problema restava….
Mi eclisso e seguo….

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Edus
Prof
Prof


Registrato: 07/04/10 11:16
Età: 57
Messaggi: 4299
Residenza: Potenza - 800 mslm

Inviato: Lun 01 Lug 2019, 16:54   Oggetto:
Edus Lun 01 Lug 2019, 16:54
Rispondi citando

D i e g o ha scritto:
In questa Mammillaria prolifera le macchie sembrano di colore argenteo.
Eddie confermi?

Si, in questa pianta sono di colore argenteo.
Ho avuto attacchi di ragnetto negli anni scorsi, potrebbe anche essere lui il colpevole, nel caso della prolifera, per la schiedeana avevo qualche dubbio ... Dubbioso
Comunque, nel dubbio, non sapendo quali bestiacce affrontare ho già provveduto a bombardare pesantemente le piante interessate. Evil or Very Mad


_________________
Eduardo
“Se non conosci il nome, muore anche la conoscenza delle cose.” Carl Nilsson Linnaeus
Top
Profilo Invia messaggio privato
pessimo
Amministratore


Registrato: 14/08/10 09:45
Età: 66
Messaggi: 8795
Residenza: Lucca

Inviato: Lun 01 Lug 2019, 16:59   Oggetto:
pessimo Lun 01 Lug 2019, 16:59
Rispondi citando

Cito un fatto: quest'anno il freddo è durato a lungo, poi il caldo è esploso improvvisamente ed ha raggiunto temperature record nel mese di giugno.
Altro fatto: noto che la mia siepe di alloro, normalmente aggredita in questa stagione dalla cocciniglia, quest'anno ne è esente.
Cosa c'entra col nostro problema?
Nulla, forse, mi chiedo però: l'andamento climatico dello scorso anno potrebbe aver favorito l'insorgere del parassita e quest'anno invece lo potrebbe aver limitato?
Noto che in giardino (almeno per il momento!) non ho afidi, non ho acari e non ho cocciniglia, non ho fatto trattamenti, quelli fatti sono solamente i soliti preventivi in serra.


_________________
La musica è per l'anima quello che la ginnastica è per il corpo (Platone)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
D i e g o
Partecipante
Partecipante


Registrato: 20/05/10 17:46
Messaggi: 249
Residenza: Realmonte

Inviato: Mar 02 Lug 2019, 1:07   Oggetto:
D i e g o Mar 02 Lug 2019, 1:07
Rispondi citando

Maurillio le popolazioni dei tripidi hanno un'evoluzione con picchi e decadenze.
Da quello che leggo gli attacchi si sono avuti in coincidenza del periodo che va della stagione invernale a quella primaverile, cioè il periodo in cui l'umidità delle serre è piuttosto elevata. I danni si sono avuti esclusivamente all'apice vegetativo e non su tutta la pianta: in genere gli acari prediligono le zone in cui non batte il sole, dove attaccano sia gli apici vegetativi che altre porzioni fi fusto, e c'è presenza di un basso grado igrometrico. Proprio per i motivi alto grado igrometrico, ambiente protetto e danno localizzato ho valutato sin dall'inizio come seconda ipotesi la presenza di acari. Colui che l'ha scritto forse non ha letto tutti i post.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi
Indice forum -> Mammillaria Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 4 di 6

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare file
Puoi scaricare file






Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it