La nostra foto galleria cactofila
La top 100
Forum dove condividere la passione per cactus e succulente


relazione marciume e parassiti
Vai a 1, 2  Successivo
 
   Indice forum -> Scuola
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
salvatore
Partecipante
Partecipante


Registrato: 10/09/08 14:35
Messaggi: 182

Inviato: Dom 08 Mag 2011, 10:51   Oggetto: relazione marciume e parassiti
salvatore Dom 08 Mag 2011, 10:51
Rispondi citando

Mi chiedevo se qualcuno del forum esperto nel campo ci potesse fare luce su tale relazione.Nelle mie modeste osservazione ho notato che la presenza soprattutto di cocciniglie favorisce l'insorgenza di marciumi radicale.
Vorrei un parere molto più autorevole da chi ne sa sicuramente più di me su tale argomento.
Non so se sia il post giusto.
Aspetto una risposta.

Top
Profilo Invia messaggio privato
cactus
Amministratore


Registrato: 23/12/05 08:53
Messaggi: 17156

Inviato: Lun 09 Mag 2011, 12:49   Oggetto:
cactus Lun 09 Mag 2011, 12:49
Rispondi citando

Ciao Salvatore,
dal basso della mia ignoranza, credo di poter dire che il fattore scatenante siano le ferite lasciate sulla pianta dai parassiti che fungono come veicolo di infezione per i marciumi. Tutto qui.

Le cocciniglie si nutrono della pianta e la faranno morire di qualcosa....

Top
Profilo Invia messaggio privato
salvatore
Partecipante
Partecipante


Registrato: 10/09/08 14:35
Messaggi: 182

Inviato: Lun 09 Mag 2011, 13:54   Oggetto:
salvatore Lun 09 Mag 2011, 13:54
Rispondi citando

Si certo cactus la relazione è proprio quella, cioè le ferite che i parassiti provocano nella pianta favorendo l'attecchimento delle spore funginei.
Quindi cio e un motivo in più per eliminare i parassiti al più presto, senza ma e senza se, con qualsiasi mezzo sia esso mecchanico che chimico.

Top
Profilo Invia messaggio privato
cactus
Amministratore


Registrato: 23/12/05 08:53
Messaggi: 17156

Inviato: Lun 09 Mag 2011, 18:26   Oggetto:
cactus Lun 09 Mag 2011, 18:26
Rispondi citando

Il meccanico è un poco faticoso e aleatorio, ma concordo che purtroppo è una specie di guerra senza fine...

Top
Profilo Invia messaggio privato
Kaleela
Master
Master


Registrato: 29/03/09 13:46
Età: 43
Messaggi: 1155
Residenza: Borgo a Buggiano (Pistoia)

Inviato: Sab 21 Mag 2011, 7:11   Oggetto:
Kaleela Sab 21 Mag 2011, 7:11
Rispondi citando

Verissimo!!! Sapeste quante piante ho perso per queste "bastarde"... se non me ne accorgo in tempo la pianta mi abbandona.. fino ad ora ho cercato di porre rimedio meccanicamente, ma le piante aumantano sia di numero che di volume e soprattutto quelle pelosette non ci si fa a tenerle controllate. Dovrò convincermi ad usare le armi chimiche..


_________________
a Garden painted Black

<img border="0" src="https://forum.cactofili.org/users/kaleela/2015-09-24-thu-10-58-cicce.png">
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
artistichousewife
Prof
Prof


Registrato: 03/05/09 10:09
Messaggi: 4099
Residenza: Varese

Inviato: Mar 24 Mag 2011, 10:06   Oggetto:
artistichousewife Mar 24 Mag 2011, 10:06
Rispondi citando

è una catena logica.
Alla base dei problemi di qualsiasi natura c'è un errore in fase di coltivazione.
Poca areazione, troppo sole, inserimento di una nuova pianta senza controllo della partea aerea e della parte ipogea, innaffiature errate e via dicendo.
Ogni scelta ha una conseguenza e, da lì, scelte sbagliate creano situazioni errate.
Io ovviamente cerco di mantenere la serra sgombra da parassiti quarantenando le piante al loro arrivo e inserendole solo quando sono certa che sia davvero sane e, informandomi sui suoi bisogni, trovo il posto migliore dove posizionarla.
E queste attenzioni riducono drasticamente i problemi che potrebbero insorgere.
Ovviamente però a volte capita e quindi io cerco di intervenire subito, tolgo la pianta ammalata e la tratto.

Anch'io sono restia ai trattamenti chimici e prendo tutte le precauzioni del caso.
Per evitare di non andare a segno con i trattamenti, quando possibile per misura, tappo la terra con lo scottex e lo scotch al vaso e poi immergo letteralemente la pianta a testa in giù. Così sono certa che il prodotto arrivi in tutti gli intersizi, alcune spiangioni poi schermano la pelle della pianta sottostante e così sono più sicura del risultato.
Ripeto dopo due settimane e voilà! parassiti eliminati, recupero del chimico in recipiente stagno e consegna alla piattaforma ecologica.


_________________
***Miss***

(il destino degli uomini è una poesia scritta sul palmo delle mani di Dio) M. Franti
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
scriciolo_28
Amministratore


Registrato: 26/04/06 13:35
Età: 45
Messaggi: 5342
Residenza: Trento

Inviato: Mer 25 Mag 2011, 19:57   Oggetto:
scriciolo_28 Mer 25 Mag 2011, 19:57
Rispondi citando

interessante Miss quello che scrivi

è da mesi che lotto contro le cocci e quest'inverno ne ho perse parecchie per colpa loro.....


_________________
Felice chi, avendo veduto quelle cose,
va sotto la terra;
Egli sa della vita termine ed inizio, entrambi dati da Zeus.

Pindaro - Frammento 137
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
artistichousewife
Prof
Prof


Registrato: 03/05/09 10:09
Messaggi: 4099
Residenza: Varese

Inviato: Mer 25 Mag 2011, 21:20   Oggetto:
artistichousewife Mer 25 Mag 2011, 21:20
Rispondi citando

hai mai notato le bolle d'aria che si creano quando immergi alcuni cactus nell'acqua?
alcune spinagioni sono fatte apposta per ostacolare l'ingresso dei parassiti alla cute della pianta ma se vi entrano il difficile è raggiungerli.
Immergendoli abbastanza a lungo da non vede più bolle d'aria sono più sicura di raggiungere davvero il mio scopo e con il secondo trattamento ho sempre debellato gli attacchi di cocciniglia.
Ovviamente controllando sempre le piante e avendo una serra pulita dalle parassitosi se mi accorgo degli intrusi è sempre nel momento iniziale e la pianta presenta pochi esemplari... ok?

spero di esserti stata utile Sorriso


_________________
***Miss***

(il destino degli uomini è una poesia scritta sul palmo delle mani di Dio) M. Franti
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Ferochepassione
Ospite





Inviato: Mer 25 Mag 2011, 21:25   Oggetto:
Ferochepassione Mer 25 Mag 2011, 21:25
Rispondi citando

coltivo cactus da tanti anni e non ho mai subito un attacco di cocciniglia.
Fortunato? Forse si ma come si dice: aiutati che dio ti aiuta.
Come mi aiuto?
Semplice, al rinvaso un pò di naftalene (naftalina) nella composta.

Top
artistichousewife
Prof
Prof


Registrato: 03/05/09 10:09
Messaggi: 4099
Residenza: Varese

Inviato: Mer 25 Mag 2011, 21:35   Oggetto:
artistichousewife Mer 25 Mag 2011, 21:35
Rispondi citando

Avevo già letto un tuo commento in proposito e mi sono ripromessa, ai prossimi rinvasi, di affidarmi alla naftalina come fai tu... Intesa

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Ferochepassione
Ospite





Inviato: Mer 25 Mag 2011, 22:31   Oggetto:
Ferochepassione Mer 25 Mag 2011, 22:31
Rispondi citando

Approfitto per fare un pò di chiarezza.
Il naftalene è un idrocarburo, e trattasi dello scarto del processo di raffinazione del petrolio.
Questo idrocarburo è insolubile in acqua per cui anche con molte innaffiature abbondanti non si scioglie e non va via.
Oltre a ciò ha la particolarità di poter essere assobito dalla pianta senza che la stessa ne risenta in quanto presenta una molecola altamente stabile.
Per effetto della stabilità della molecola questa sostanza non va a legarsi e quindi ad interferire con altre molecole presente nella pianta.
In effetti è come quando una persona si fa un tatuaggio. Ci sta dell'inchiostro nell'organismo ma non intossica perchè non interagisce con l'organismo stesso.
Non intossica ma da sapore e sapore nausebondo per le cocciniglie.
In effetti le bestiole possono pure gironzolare sulla pianta (non vanno via per un ipotetico odore che dovesse sprigionare dalla composta) ma appena "addentano" o meglio "succhiano" ne restano folgorate tanto è per loro micidiale l'intossicazione.
Compreso?

Top
artistichousewife
Prof
Prof


Registrato: 03/05/09 10:09
Messaggi: 4099
Residenza: Varese

Inviato: Gio 26 Mag 2011, 16:39   Oggetto:
artistichousewife Gio 26 Mag 2011, 16:39
Rispondi citando

il riferimento al tattoo è puramente casuale? ahahahaha Intesa Sorriso


_________________
***Miss***

(il destino degli uomini è una poesia scritta sul palmo delle mani di Dio) M. Franti
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
artistichousewife
Prof
Prof


Registrato: 03/05/09 10:09
Messaggi: 4099
Residenza: Varese

Inviato: Gio 26 Mag 2011, 16:40   Oggetto:
artistichousewife Gio 26 Mag 2011, 16:40
Rispondi citando

ritorno seria.
la spiegazione ci voleva, grazie davvero!

Intesa


_________________
***Miss***

(il destino degli uomini è una poesia scritta sul palmo delle mani di Dio) M. Franti
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Ferochepassione
Ospite





Inviato: Gio 26 Mag 2011, 17:28   Oggetto:
Ferochepassione Gio 26 Mag 2011, 17:28
Rispondi citando

artistichousewife ha scritto:
il riferimento al tattoo è puramente casuale? ahahahaha Intesa Sorriso


Nel fare esempi ci vuole tatto e chi meglio del tattoo si presta a ciò.

Top
artistichousewife
Prof
Prof


Registrato: 03/05/09 10:09
Messaggi: 4099
Residenza: Varese

Inviato: Gio 26 Mag 2011, 20:14   Oggetto:
artistichousewife Gio 26 Mag 2011, 20:14
Rispondi citando

geniale! ne potrei fare una maglietta! Very Happy Very Happy Very Happy

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi
Indice forum -> Scuola Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare file
Puoi scaricare file






Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it