La nostra foto galleria cactofila
La top 100
Forum dove condividere la passione per cactus e succulente


Coltivazione all'aperto ai piedi delle alpi
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
 
   Indice forum -> Coltivazione
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
chiara7
Partecipante
Partecipante


Registrato: 08/03/21 11:08
Messaggi: 489
Residenza: prov. Treviso

Inviato: Lun 30 Ago 2021, 10:10   Oggetto:
chiara7 Lun 30 Ago 2021, 10:10
Rispondi citando

Infatti in oltre 10 anni che è con me è cresciuto a dismisura e non mi ha mai dato nessuna preoccupazione!

Voglio provare a mettere le parti messe peggio in piena terra. Già qualche mese fa ho provato a staccare alcune parti che sembravano quasi secche, appoggiandole sulla terra dello stesso vaso della pianta madre e nel giro di un paio di settimane si sono riprese alla grande!

Top
Profilo Invia messaggio privato
sergio_radi
Master
Master


Registrato: 26/06/20 09:54
Messaggi: 1874
Residenza: Prealpi Varesine - 500 mslm

Inviato: Lun 30 Ago 2021, 11:25   Oggetto:
sergio_radi Lun 30 Ago 2021, 11:25
Rispondi citando

Chiara,
devo dire che l'idea del Chama in piena terra mi attira; 🤔
qualche talea tanto per provare, intendo ...
del resto quelli in vaso già si passano l'inverno all'aperto, sotto un portico, con a volte acqua e neve di riporto;
mah, quasi quasi ... che dici? 🙂


_________________
Ciao
Sergio
'Scuse me while I kiss the sky ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
chiara7
Partecipante
Partecipante


Registrato: 08/03/21 11:08
Messaggi: 489
Residenza: prov. Treviso

Inviato: Lun 30 Ago 2021, 11:55   Oggetto:
chiara7 Lun 30 Ago 2021, 11:55
Rispondi citando

Infatti quella era l'idea! Very Happy Non c'è nulla da perdere!

Top
Profilo Invia messaggio privato
BobSisca
Prof
Prof


Registrato: 04/03/20 10:07
Messaggi: 2090
Residenza: Bressanone BZ

Inviato: Lun 30 Ago 2021, 16:34   Oggetto:
BobSisca Lun 30 Ago 2021, 16:34
Rispondi citando

A proposito ...

 


_________________
Ci sono cose piú importanti nella vita che aumentarne continuamente il ritmo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
chiara7
Partecipante
Partecipante


Registrato: 08/03/21 11:08
Messaggi: 489
Residenza: prov. Treviso

Inviato: Lun 30 Ago 2021, 16:49   Oggetto:
chiara7 Lun 30 Ago 2021, 16:49
Rispondi citando

Shocked Sbav

Top
Profilo Invia messaggio privato
RobertoBr
Partecipante
Partecipante


Registrato: 17/08/21 01:34
Età: 30
Messaggi: 130
Residenza: Vestigné

Inviato: Lun 30 Ago 2021, 17:04   Oggetto:
RobertoBr Lun 30 Ago 2021, 17:04
Rispondi citando

BobSisca direi che l'immagine parla da se Very Happy bella pianta!

Chiara, Sergio, secondo me si può provare anche in piena terra, ma io ci metterei almeno qualcosa per tenerlo staccato dall'umidità del terreno. Capisco che essendo una piccola prova non valga la pena allestire nulla di complicato, ma una palata di lapillo o ghiaia in un cantuccio assolato per fare una sorta di mucchietto sul quale poi mettere la pianta farebbe già una discreta differenza.

Top
Profilo Invia messaggio privato
sergio_radi
Master
Master


Registrato: 26/06/20 09:54
Messaggi: 1874
Residenza: Prealpi Varesine - 500 mslm

Inviato: Lun 30 Ago 2021, 17:59   Oggetto:
sergio_radi Lun 30 Ago 2021, 17:59
Rispondi citando

@BobSisca: 😱 il mio concetto di "neve da riporto" è appena appena un po' differente Very Happy

@RobertoBr: 👍 ottimo consiglio; utilizzerò ghiaia grossolana e sabbia, per similitudine con la mia composta base;
per ora ho messo a radicare una decina di polloni in una vaschetta da bonsai;
l'idea è di far passare l'inverno sotto portico e poi in primavera spostare all''esterno (della serie: la prudenza non è mai troppa) Very Happy


_________________
Ciao
Sergio
'Scuse me while I kiss the sky ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
chiara7
Partecipante
Partecipante


Registrato: 08/03/21 11:08
Messaggi: 489
Residenza: prov. Treviso

Inviato: Lun 30 Ago 2021, 18:36   Oggetto:
chiara7 Lun 30 Ago 2021, 18:36
Rispondi citando

Io diversi anni fa avevo allestito un piccolo angolo del giardino in cui ho messo sul fondo uno strato di lapillo e sopra un mix di terra, pomice e lapillo. L'idea di partenza era di fare un'aiuola simile a quella di Roberto, ma non avendo studiato bene le specie più idonee per l'esperimento, dopo il primo inverno in cui ho perso metà delle piante, le superstiti le ho rimesse in vaso, lasciandoci solo Sempervivum Very Happy Adesso proverò a dargli qualche compagno!

Top
Profilo Invia messaggio privato
RobertoBr
Partecipante
Partecipante


Registrato: 17/08/21 01:34
Età: 30
Messaggi: 130
Residenza: Vestigné

Inviato: Lun 30 Ago 2021, 22:16   Oggetto:
RobertoBr Lun 30 Ago 2021, 22:16
Rispondi citando

Sono contento che l'idea vi stuzzichi Smile

Sergio, ovviamente conosci meglio di me il tuo clima e avendo sott'occhio le piante in questione saprai valutare più di chiunque altro la situazione, però potresti provare a metterne una già ora, hanno ancora tempo di ambientarsi e acclimatarsi gradualmente al freddo,, godrebbero del sole invernale e avresti una ripresa più precoce e sostanziosa questa primavera, e poi può essere una prova immediata per vedere se la cosa si può fare e se ti piace.

Chiara, ma un'aiuola preparata con tanta cura e perizia non può certo essere lasciata ai Sempervivum ( nulla contro di loro, ne ho parecchi pure io)
Comprendo benissimo la tua reticenza a mettere a rischio piante al limite, ma oltre alcune cactaceae (opuntia, cilyndropuntia...) che se la ridono allegramente dei nostri inverni, ci sono tante graziose succulente che si prestano ad abbellire un'aiuola xerica. Io poi trovo meraviglioso accostare delle piccole geofite che danno vivacità anche durante le stagioni in cui cactaceae e succulente vanno in stasi.
Se ti interessa ho sicuramente qualcosa in esubero da regalare, a te come a chiunque voglia intraprendere un progetto simile

Top
Profilo Invia messaggio privato
RobertoBr
Partecipante
Partecipante


Registrato: 17/08/21 01:34
Età: 30
Messaggi: 130
Residenza: Vestigné

Inviato: Lun 30 Ago 2021, 23:27   Oggetto:
RobertoBr Lun 30 Ago 2021, 23:27
Rispondi citando

Ho aperto un'altra discussione giusto per capire cosa intendo,

https://forum.cactofili.org/viewtopic.php?p=488129#488129

Top
Profilo Invia messaggio privato
RobertoBr
Partecipante
Partecipante


Registrato: 17/08/21 01:34
Età: 30
Messaggi: 130
Residenza: Vestigné

Inviato: Mar 14 Set 2021, 0:09   Oggetto:
RobertoBr Mar 14 Set 2021, 0:09
Rispondi citando

Intanto le giovani reclute si temprano



L'ultima modifica di RobertoBr il Mar 14 Set 2021, 0:16, modificato 3 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
RobertoBr
Partecipante
Partecipante


Registrato: 17/08/21 01:34
Età: 30
Messaggi: 130
Residenza: Vestigné

Inviato: Mar 14 Set 2021, 0:10   Oggetto:
RobertoBr Mar 14 Set 2021, 0:10
Rispondi citando

Questo è un mio tentativo di incrocio tra Gymnocalycium gibbosum e baldianum. L'idea alla base è di provare ad ottenere resistenza al freddo e un po' di variabilità cromatica. Semine del 20 luglio, per ora crescono piuttosto rapidamente.
Qualcuno ha già provato questo incrocio?

 

Top
Profilo Invia messaggio privato
BobSisca
Prof
Prof


Registrato: 04/03/20 10:07
Messaggi: 2090
Residenza: Bressanone BZ

Inviato: Ven 17 Set 2021, 5:39   Oggetto:
BobSisca Ven 17 Set 2021, 5:39
Rispondi citando

No, ma ho seminato G. gibbosum e G. andreae lo scorso anno lasciando fuori d'inverno le piantine (piccolissime) senza nessun danno. Anche G. bruchii è molto resistente alle basse temperature.


_________________
Ci sono cose piú importanti nella vita che aumentarne continuamente il ritmo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
RobertoBr
Partecipante
Partecipante


Registrato: 17/08/21 01:34
Età: 30
Messaggi: 130
Residenza: Vestigné

Inviato: Ven 17 Set 2021, 8:16   Oggetto:
RobertoBr Ven 17 Set 2021, 8:16
Rispondi citando

Bene BobSisca, il bruchii nonostante la copiosa fioritura ha allegato un solo frutto, che poi è risultato vuoto. Il "problema" è che fiorisce prestissimo rispetto agli altri Gymnocalycium.

Invece il gibbosum essendo autofertile produce ogni anno frutti in abbondanza, i cui semi sono germinati senza problemi, mi stavo giusto chiedendo cosa fare di loro, penso di mettere i loro vasi ad alta tecnologia ( vaschette per l'asporto del ristorante cinese Very Happy ) contro il muro esposto a sud.
Non mi dispiacerebbe perderne qualcuno, la mia intenzione è proprio lasciare fare alla selezione naturale, per ottenere piante più robuste. Ma preferirei evitare di perderle tutte Smile

  Comunque nonostante siano frutto di autofecondazione e nonostante siano ancora molto piccoli si vede già una discreta variabilità genetica, nel colore, nel colore delle spine e nella loro lunghezza. Ad esempio uno a spine chiare e uno a spine rossicce.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Tchaddo



Registrato: 04/06/20 03:24
Età: 37
Messaggi: 10
Residenza: Milano

Inviato: Mer 22 Set 2021, 20:23   Oggetto:
Tchaddo Mer 22 Set 2021, 20:23
Rispondi citando

Sono contento di poter continuare a seguire lo sviluppo del tuo bellissimo angoletto roccioso, Roberto! È sempre un piacere leggerti! Ovviamente seguirò tutto con estremo interesse (ma essendo nuovo ho le mie difficoltà... Non ci sono notifiche interne al forum? Ho trovato la possibilità di ricevere email ma la cosa non mi stuzzica...)

Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi
Indice forum -> Coltivazione Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
Pagina 5 di 10

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare file
Puoi scaricare file






Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it