La nostra foto galleria cactofila
La top 100
Forum dove condividere la passione per cactus e succulente


Cocciniglia - come si muove
Vai a Precedente  1, 2
 
   Indice forum -> Parassiti e Malattie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Dany64
Partecipante
Partecipante


Registrato: 06/10/14 14:55
Messaggi: 235
Residenza: Bergamo prov.

Inviato: Gio 05 Ago 2021, 8:48   Oggetto:
Dany64 Gio 05 Ago 2021, 8:48
Rispondi citando

Io ho avuto problemi con cocciniglia radicale,e sulle piante.
Da anni non ne ho piu, dopo il consiglio di un conoscente con una grande collezione succulenta. Mediator plus, ex Confidor alla prima bagnata della stagione vegetativa.
Non ho problemi di danni agli insetti utili perche le mie piante sono tutte sotto una zanzariera.
Come si muova l' infame e'per me un mistero

Top
Profilo Invia messaggio privato
chiara7
Partecipante
Partecipante


Registrato: 08/03/21 11:08
Messaggi: 493
Residenza: prov. Treviso

Inviato: Ven 06 Ago 2021, 12:46   Oggetto:
chiara7 Ven 06 Ago 2021, 12:46
Rispondi citando

Interessante...inizialmente lo facevo anche io ma poi ho smesso e, a parte quei due vasi di succulente (una Graptoveria e una Echeveria), non ho comunque mai avuto infestazioni.

Però forse l'anno prossimo lo farò anche io...che dosaggio utilizzi? Nella presentazone sui parassiti però non parlano di prodotti a base di Imidacloprid...sarà veramente efficace?

Top
Profilo Invia messaggio privato
Dany64
Partecipante
Partecipante


Registrato: 06/10/14 14:55
Messaggi: 235
Residenza: Bergamo prov.

Inviato: Ven 06 Ago 2021, 13:27   Oggetto:
Dany64 Ven 06 Ago 2021, 13:27
Rispondi citando

Lo stesso dubbio lo espressi anch' io al coltivatore/ venditore che mi diede l' informazione.
Lui mi disse che aveva saputo dell'efficacia del confidor contro la cocciniglia,da un grande vivaista del nord Italia.
Io all' epoca,avevo qualche centinaio di piante,e una buona percentuale con cocciniglia radicale che proprio non riuscivo a debellare.
Ho provato,ed ora non ho più dubbi.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Danieler
Partecipante
Partecipante


Registrato: 09/03/16 15:15
Messaggi: 376
Residenza: Monza

Inviato: Dom 08 Ago 2021, 11:47   Oggetto:
Danieler Dom 08 Ago 2021, 11:47
Rispondi citando

Ho utilizzato l'Imidacloprid in passato:
https://forum.cactofili.org/viewtopic.php?p=422029
Effettivamente ho avuto due anni di tregua.
Ma vedo diverse criticità:
-E' tossico per le api e per i volatili
-Potrebbe essere tossico per l'uomo
-E' vietata la vendita in Europa, quindi a breve non sarà più reperibile.
-Dal bugiardino ho letto che si può fare un solo trattamento l'anno.
-E' efficace solo se utilizzato durante il periodo di attività sia delle piante che dell'insetto.
Da quello che ho letto e dall'esperienza diretta l'unico periodo pare essere fine luglio inizio agosto, salvo estivazione delle piante.
-E' difficile da distribuire in maniera uniforme
A meno che non si usi il metodo dell'innaffiatura per immersione, che però richiede una quantità industriale di prodotto se si cambia ogni volta l'acqua, mentre si rischia di far spargere le uova ovunque se si usa sempre la stessa acqua.
-Ha un periodo di carenza da valutare
Non si sa effettivamente quanto/come viene assorbito dalle cactacee e quanto dura la molecola.

Oggi ho innaffiato per immersione con Imidacloprid solo i 10 vasi che ho trovato infetti. Li avevo in precedenza svasati, ripuliti e reinvasati.
E' un operazione che ho potuto fare per il numero limitato di vasi. (1 litro di acqua con 0,5 ml di prodotto).
Sono indeciso se fare un innaffiata preventiva al resto dei vasi. Chiaramente non per immersione. Che ne dite?



L'ultima modifica di Danieler il Lun 09 Ago 2021, 8:42, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dany64
Partecipante
Partecipante


Registrato: 06/10/14 14:55
Messaggi: 235
Residenza: Bergamo prov.

Inviato: Dom 08 Ago 2021, 20:07   Oggetto:
Dany64 Dom 08 Ago 2021, 20:07
Rispondi citando

Posso dirti come lo uso io, api ed uccelli non possono subire danni perché le mie piante sono coperte da una zanzariera, Ritengo che qualsiasi insetticida sia tossico per l' uomo,è buona norma usare sempre guanti,e per quel che mi riguarda anche maschera con filtri.
Io l' acquisto online, faccio un unico trattamento all' anno con la prima bagnatura seria al risveglio vegetativo.Io bagno bene il pane di terra,e la poca acqua che esce dai fori di scolo, la lascio assorbire dalla pianta visto che quando faccio questo trattamento metto i vasi in un grande sottovaso rettangolare,in questo modo non disperdo insetticida nell'ambiente.
Quanto duri l' effetto anticocciniglia non lo so,ma so che da quando lo uso,non ho più visto una cocciniglia.
Anzi no,ne ho vista questa primavera in un paio di piante arrivate online,per fortuna svaso sempre le piante nuove.

Top
Profilo Invia messaggio privato
vale_
Amatore
Amatore


Registrato: 19/07/09 15:07
Età: 41
Messaggi: 591
Residenza: Forlì (fc)

Inviato: Lun 09 Ago 2021, 8:04   Oggetto:
vale_ Lun 09 Ago 2021, 8:04
Rispondi citando

Ciao a tutti, mi intrometto nella discussione...le formiche sono un altro veicolo per la cocciniglia, la portano sulle piante insieme agli afidi per allevarla, infatti la cocciniglia si nutre della linfa delle piante e produce la melata di cui le formiche sono molto ghiotte...la cosa più efficace è dare un insetticida sistemico che funzioni anche per contatto, entrando in circolo nella pianta le uccide quando se ne cibano e poi bisogna irrorare anche la parte aerea per eliminare eventuali uova per contatto. Purtroppo quando si hanno tante piante tutte insieme eliminarla meccanicamente è molto difficile anche perché ce ne sono alcune che essendo ricoperte di folte spine bianche non permettono di vedere se ci sono ancora parassiti...nelle serre in inverno vanno a nozze con il clima caldo e umido che si forma all'interno quindi si propagano ancora più velocemente.


_________________
Bisogna vivere come si pensa, altrimenti si finirà per pensare a come si è vissuto. Anonimo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dany64
Partecipante
Partecipante


Registrato: 06/10/14 14:55
Messaggi: 235
Residenza: Bergamo prov.

Inviato: Lun 09 Ago 2021, 12:47   Oggetto:
Dany64 Lun 09 Ago 2021, 12:47
Rispondi citando

Quoto quanto hai scritto,le formiche trasportano le cocciniglie sulle piante per nutrirsi della melata,ma non credo siano gli unici vettori di infestazione.
Credo che la più comune forma di infestazione sia inserire una nuova pianta senza controllare le radici.
Anche a me il fatto di usare la chimica contro insetti dannosi non mi entusiasma,ma se avessi solo qualche decina di piante,magari riuscirei a tenerle a bada con acqua ed alcool,con qualche centinaio la cosa è impossibile

Top
Profilo Invia messaggio privato
BobSisca
Prof
Prof


Registrato: 04/03/20 10:07
Messaggi: 2095
Residenza: Bressanone BZ

Inviato: Dom 15 Ago 2021, 16:24   Oggetto:
BobSisca Dom 15 Ago 2021, 16:24
Rispondi citando

Ha ragione Gianna (tanto per cambiare) in una prima fase le cocciniglie hanno le ali quindi volano !! Una volta trovata la pianta ospite in genere una pianta debole, eziolata con problemi di vegetazione depongono le uova da queste si schiudono delle neanidi mobili che vagano fino a che non trovano un punto della cuticola abbastanza morbido da essere perforato con il loro rostro. Poi a poco a poco si ricoprono di una pruina cerosa che le protegge dalle avversità. Tra i parassiti delle nostre piante le cocciniglie sono quelle piú ostiche da combattere. Buona norma é controllare di tanto in tanto il vaso dove ha i fori di scolo e tenere pulito il più possibile il vaso da foglie secche e materiale organico (dove possibili). Le cocciniglie in genere non amano i substrati minerali. Per i vasi è probabile che un paio di minuti nel microonde li possano sterilizzare ottimamente.


_________________
Ci sono cose piú importanti nella vita che aumentarne continuamente il ritmo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
sergio_radi
Master
Master


Registrato: 26/06/20 09:54
Messaggi: 1877
Residenza: Prealpi Varesine - 500 mslm

Inviato: Dom 15 Ago 2021, 16:44   Oggetto:
sergio_radi Dom 15 Ago 2021, 16:44
Rispondi citando

BobSisca ha scritto:
Per i vasi è probabile che un paio di minuti nel microonde li possano sterilizzare ottimamente.


ricordatevi di togliere la pianta, però! 🤣🤣🤣
vabbè, scusate, i postumi del Cartizze! 🤦🏻‍♂️


_________________
Ciao
Sergio
'Scuse me while I kiss the sky ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
chiara7
Partecipante
Partecipante


Registrato: 08/03/21 11:08
Messaggi: 493
Residenza: prov. Treviso

Inviato: Dom 15 Ago 2021, 17:33   Oggetto:
chiara7 Dom 15 Ago 2021, 17:33
Rispondi citando

Bob, per sterilizzare i vasi bisogna metterli in un'insalatiera di vetro immersi in acqua o solo il vaso "a secco"?

Il prossimo inverno proverò, dato che le piante infestate erano in vasi molto funzionali che non ho più trovato!

Top
Profilo Invia messaggio privato
BobSisca
Prof
Prof


Registrato: 04/03/20 10:07
Messaggi: 2095
Residenza: Bressanone BZ

Inviato: Dom 15 Ago 2021, 21:09   Oggetto:
BobSisca Dom 15 Ago 2021, 21:09
Rispondi citando

Penso che a secco vada bene a 800° sfido qualsiasi cocciniglia a resistere


_________________
Ci sono cose piú importanti nella vita che aumentarne continuamente il ritmo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
ibiseremita
Amatore
Amatore


Registrato: 29/10/20 00:03
Messaggi: 604
Residenza: Colline novaresi

Inviato: Sab 28 Ago 2021, 23:05   Oggetto:
ibiseremita Sab 28 Ago 2021, 23:05
Rispondi citando

beppe58 ha scritto:
Oltre al solito olio minerale anche il p.a pyriproxyfen e specifico ovo/larvicida sulle cocciniglie. Purtroppo occorre il "patentino" per averlo. Triste


adeso si trova come Admiral gold sempre con p.a. piriproxifen

Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi
Indice forum -> Parassiti e Malattie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare file
Puoi scaricare file






Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it