La nostra foto galleria cactofila
La top 100
Forum dove condividere la passione per cactus e succulente


zucchero fai da te

 
   Indice forum -> Non solo cactus
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
fegele
Prof
Prof


Registrato: 01/10/07 14:00
Messaggi: 3259
Residenza: Milano

Inviato: Gio 18 Ott 2007, 8:59   Oggetto: zucchero fai da te
fegele Gio 18 Ott 2007, 8:59
Rispondi citando

Qualcuno conosce la stevia?
Vorrei cimentarmi in questa coltura ma non so se sia difficile la semina e, soprattutto, dove poter acquistare semi o pianta.
Pare che in europa sia vietata e non ne capisco il motivo o meglio, non lo approvo.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
gepi80
Amatore
Amatore


Registrato: 06/04/07 19:04
Età: 39
Messaggi: 549
Residenza: Firenze

Inviato: Ven 19 Ott 2007, 9:48   Oggetto:
gepi80 Ven 19 Ott 2007, 9:48
Rispondi citando

mi dispiace ma non so nulla....però cerchero di documentarmi e di chiedere info.......

Top
Profilo Invia messaggio privato
fegele
Prof
Prof


Registrato: 01/10/07 14:00
Messaggi: 3259
Residenza: Milano

Inviato: Ven 19 Ott 2007, 10:44   Oggetto:
fegele Ven 19 Ott 2007, 10:44
Rispondi citando

Grazie mille gepi,

io girando e rigirando ho trovato questo link interessante

http://www.xmx.it/stevia.htm

Anche se ancora non sono riuscita a scovare dove acquistarla.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
odino_84
Master
Master


Registrato: 19/02/07 09:45
Messaggi: 1646
Residenza: Provincia di Roma

Inviato: Sab 01 Dic 2007, 19:19   Oggetto:
odino_84 Sab 01 Dic 2007, 19:19
Rispondi citando

forse per questi motivi...

Da wiki:

La Stevia è conosciuta da molti popoli, oltre che per il suo potere dolcificante, anche per le proprietà medicinali ed è usata dai popoli indigeni del sud America per le sue doti curative. Viene usata come dolcificante, in quanto sarebbe molto più dolce del comune saccarosio. I principi attivi sono lo stevioside, e il rebaudioside A. Il suo uso nei prodotti alimentari è vietato in Europa[1] e USA [2] in quanto alcuni suoi componenti come lo steviolo e lo stevioside sono noti da tempo come cancerogeni. Nel documento riportato, la FDA ne ammette l'uso come integratore dietetico, ma non come ingrediente o additivo alimentare. I suoi sostenitori, alcuni dei quali arrivano a sostenere l'esistenza di un complotto delle compagnie dei dolcificanti, pur ammettendo che la stevia contiene sostanze di per sé cancerogene, ritengono che essa non sembri avere controindicazioni, diversamente dal saccarosio raffinato, che aumenta la glicemia e favorisce il diabete, e dai dolcificanti ipocalorici contenenti aspartame, ritenuti tossici da diversi studi [3][4]. In vivavio erano acquistabili piantine di stevia fino al 2000, anno in cui fu bandita dalla UE.[5] Esaminando i dati disponibili dai Paesi che ne fanno uso anche come infuso, la FAO e l'OMS hanno stabilito una dose massima giornaliera di 2 mg/kg peso corporeo di steviolo. [6] Questo limite, nello studio della FAO, ha un fattore di sicurezza 200, ossia è 200 volte inferiore alle quantità assimilate senza rischi dai soggetti di studio.
La Coca Cola in Giappone la usa come dolcificante per la Coca Cola Light (Diet Coke). Ne è approvato ufficialmente l'uso in 10 paesi, inclusi Giappone, Paraguay e Brasile. Viene coltivata intensivamente in Thailandia, Israele e Cina. In Brasile è anche utilizzata come rimedio della medicina popolare per il diabete.[9]

Generalmente è usata nei soft drinks, nelle gomme da masticare, come tavolette dolcificanti, negli sciroppi e nei prodotti farmaceutici. Negli USA può essere venduta come supplemento dietetico ma non come dolcificante o additivo per cibi. In Europa nel 1999 la Commissione sugli Additivi nei Cibi dell'OMS e il Comitato Scientifico per gli Alimenti dell'Unione Europea, segnalano la pericolosità della stevia come additivo alimentare, poiché un suo metabolita, lo steviolo, è da tempo un noto carcinogeno. Conseguentemente il 22 febbraio 2000 la Commissione Europea, seguendo le opinioni del Comitato Scientifico per gli Alimenti - SCF, ha deciso che la Stevia Rebaudiana (pianta ed estratti secchi) non può essere immessa nel mercato come alimento o come additivo alimentare.



comunque anch'io non sono d'accordo in genere con questo tipo di restrizioni, anche perchè non è detto che una persona che coltivi amatorialmente una pianta "proibita" lo faccia per consumo! come ad esempio per quanto riguarda le lopho...vorrei proprio vedere chi è tra i cactofili che hanno un esemplare quelli che ne fanno uso! mah...
oppure non capisco perchè per avere un'asterias devo pagare lo stato, come se pagando lo stato italiano in Messico ci sarà un aumento della crescita delle asterias... Very Happy

ciao ciao


_________________
Matteo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
fegele
Prof
Prof


Registrato: 01/10/07 14:00
Messaggi: 3259
Residenza: Milano

Inviato: Lun 03 Dic 2007, 12:17   Oggetto:
fegele Lun 03 Dic 2007, 12:17
Rispondi citando

Ciao odino, grazie per le delucidazioni.
Non credevo fosse cancerogena, pensavo più ad un complotto delle multinazionali.
Io francamente non l'avrei coltivata per scopo ornamentale, ma per trarne lo zucchero.
Nemmeno io approvo le restrizioni dello stato.
Sia che uno coltivi a scopo ornamentale che per proprio consumo, sono affari propri.
Certo che non mi sognerei mai di mangiarmi un pezzetto di lopho ... Sorriso
Ad ogni modo ho letto di recente un articolo e pare che adesso anche la canapa indiana si può coltivare a scopo ornamentale. Magari con il tempo toglieranno le restrizioni anche alla povera Lophophora. Sorriso

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
cactus
Amministratore


Registrato: 23/12/05 08:53
Messaggi: 15750

Inviato: Lun 03 Dic 2007, 13:36   Oggetto:
cactus Lun 03 Dic 2007, 13:36
Rispondi citando

Citazione:

Magari con il tempo toglieranno le restrizioni anche alla povera Lophophora


La sentenza in questione di fatto toglie il divieto di coltivare piante proibite se per scopi ornamentali, meglio ancora se lo scopo è lo studio.

Top
Profilo Invia messaggio privato
odino_84
Master
Master


Registrato: 19/02/07 09:45
Messaggi: 1646
Residenza: Provincia di Roma

Inviato: Lun 03 Dic 2007, 15:45   Oggetto:
odino_84 Lun 03 Dic 2007, 15:45
Rispondi citando

ma in realtà è uscito fuori da poco anche un articolo dove praticamente un signore è stato assolto dall'accusa in questione! si trattava di una pianta di Marijuana...e la corte di cassazione con una sentenza ha stabilito che c'è una bella differenza tra coltivazione domestica e coltivazione industriale di piante proibite!
però ciò non toglie che in questo momento non è legale purtroppo coltivare queste piante! Triste

purtroppo spesso e volentieri chi fa le leggi non sa un tubo in materia! te lo dimostra il fatto che anche in altri esemplari vengono prodotti alcaloidi come quelli che si ritrovano nella Lopho! risultato: la Lopho no le altre si! Sorriso
inoltre si è visto, o meglio si sta vedendo, che la produzione di alcaloidi in piante conltivate e innestate ad esempio, non è pari a quella delle piante in habitat...per cui probabilmente le nostre lopho avranno delle concentrazioni molto basse di mescalina ed altri principi!

Citazione:
Sia che uno coltivi a scopo ornamentale che per proprio consumo, sono affari propri.


beh questo fino ad un certo punto però! nel senso che si ok la coltivazione ornamentale, ma per consumo proprio direi di no! 1 perchè non sai mai quali sostanze contiene una pianta, a che concentrazioni e a che tipo di reazioni vai in contro (a meno che non sei uno esperto!)...e questo potrebbe essere deleterio sia per te che la coltivi, sia magari per un tuo amico che su tuo suggerimento (chiaramente in buona fede Sorriso) ne fa uso! e poi perchè l'uso personale non pone un limite, nel senso che si potrebbe additare la scusa dell'uso privato, magari per vendere qualche principio attivo! Sorriso

comunque bisogna sempre fare attenzione all'uso di erbe e piante naturali, a meno che non si è esperti! sembra una stupidaggine ma maneggiare piante o funghi ad esempio non è sempre cosa semplice! Sorriso

comunque io rimango a favore totale della coltivazione ornamentale!! Intesa
e non penso ci voglia molto a distinguere una che coltiva amatorialmente una lopho da chi ha magari una piantagione intera! Very Happy



ps
Citazione:

Ciao odino, grazie per le delucidazioni.
Non credevo fosse cancerogena, pensavo più ad un complotto delle multinazionali.


considera che ormai tutto quello che c'è intorno a noi si è scoperto cancerogeno! Very Happy
tabacco, alcool, raggi uv, sostanze contenute in dentifrici e saponi (alcuni tensioattivi), polveri sottili, fibre di asbesto, mercurio, tufo (sprigiona vapori di Radon), benzene.....insomma potrei continuare all'infinito! Very Happy

tutto dipende dalle concentrazioni!

la FAO e l'OMS hanno stabilito una dose massima giornaliera di 2 mg/kg peso corporeo di steviolo


in teoria se consumi una dose pari a questa o meglio ancora inferiore, lo steviolo non dovrebbe rappresentare un fattore di rischio! Sorriso


_________________
Matteo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
odino_84
Master
Master


Registrato: 19/02/07 09:45
Messaggi: 1646
Residenza: Provincia di Roma

Inviato: Lun 03 Dic 2007, 15:51   Oggetto:
odino_84 Lun 03 Dic 2007, 15:51
Rispondi citando

ma in realtà è uscito fuori da poco anche un articolo dove praticamente un signore è stato assolto dall'accusa in questione! si trattava di una pianta di Marijuana...e la corte di cassazione con una sentenza ha stabilito che c'è una bella differenza tra coltivazione domestica e coltivazione industriale di piante proibite!
però ciò non toglie che in questo momento non è legale purtroppo coltivare queste piante! Triste

purtroppo spesso e volentieri chi fa le leggi non sa un tubo in materia! te lo dimostra il fatto che anche in altri esemplari vengono prodotti alcaloidi come quelli che si ritrovano nella Lopho! risultato: la Lopho no le altre si! Sorriso
inoltre si è visto, o meglio si sta vedendo, che la produzione di alcaloidi in piante conltivate e innestate ad esempio, non è pari a quella delle piante in habitat...per cui probabilmente le nostre lopho avranno delle concentrazioni molto basse di mescalina ed altri principi!

Citazione:
Sia che uno coltivi a scopo ornamentale che per proprio consumo, sono affari propri.


beh questo fino ad un certo punto però! nel senso che si ok la coltivazione ornamentale, ma per consumo proprio direi di no! 1 perchè non sai mai quali sostanze contiene una pianta, a che concentrazioni e a che tipo di reazioni vai in contro (a meno che non sei uno esperto!)...e questo potrebbe essere deleterio sia per te che la coltivi, sia magari per un tuo amico che su tuo suggerimento (chiaramente in buona fede Sorriso) ne fa uso! e poi perchè l'uso personale non pone un limite, nel senso che si potrebbe additare la scusa dell'uso privato, magari per vendere qualche principio attivo! Sorriso

comunque bisogna sempre fare attenzione all'uso di erbe e piante naturali, a meno che non si è esperti! sembra una stupidaggine ma maneggiare piante o funghi ad esempio non è sempre cosa semplice! Sorriso

comunque io rimango a favore totale della coltivazione ornamentale!! Intesa
e non penso ci voglia molto a distinguere una che coltiva amatorialmente una lopho da chi ha magari una piantagione intera! Very Happy



ps
Citazione:

Ciao odino, grazie per le delucidazioni.
Non credevo fosse cancerogena, pensavo più ad un complotto delle multinazionali.


considera che ormai tutto quello che c'è intorno a noi si è scoperto cancerogeno! Very Happy
tabacco, alcool, raggi uv, sostanze contenute in dentifrici e saponi (alcuni tensioattivi), polveri sottili, fibre di asbesto, mercurio, tufo (sprigiona vapori di Radon), benzene.....insomma potrei continuare all'infinito! Very Happy

quindi io sarei più per il complotto e la scusa è il fatto che sia cancerogeno! Very Happy anche perchè alcuni prodotti ritenuti cancerogeni per eccellenza (es tabacco o dentifrici e saponi contenenti SLS) ci vengono venduti tranquillamente! Intesa



inoltre tutto dipende dalle concentrazioni!

la FAO e l'OMS hanno stabilito una dose massima giornaliera di 2 mg/kg peso corporeo di steviolo


in teoria se consumi una dose pari a questa o meglio ancora inferiore, lo steviolo non dovrebbe rappresentare un fattore di rischio! Sorriso


_________________
Matteo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
fegele
Prof
Prof


Registrato: 01/10/07 14:00
Messaggi: 3259
Residenza: Milano

Inviato: Mar 04 Dic 2007, 11:05   Oggetto:
fegele Mar 04 Dic 2007, 11:05
Rispondi citando

Accidenti che avatar Very Happy Very Happy

Infatti mi riferivo proprio a quell'articolo. Pare si possa coltivare una piccola piantagione.
Quindi se la sentenza toglie il divieto di coltivare piante proibite se per scopi ornamentali o di studio, le nostre lopho sono salve Sorriso .
Un po' chi fa le leggi non ne capisce un tubo, un po' invece mirano a difendere degli interessi. Ci sono svariate sostanze legali che fanno molto più male di altre ritenute illegali, come per esempio il tabacco e gli alcolici.
Ma questo è un altro discorso.

Credo anche io che il principio attivo di alcuni cactus sia quasi nullo rispetto a quelle coltivate in habitat.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
odino_84
Master
Master


Registrato: 19/02/07 09:45
Messaggi: 1646
Residenza: Provincia di Roma

Inviato: Mar 04 Dic 2007, 19:58   Oggetto:
odino_84 Mar 04 Dic 2007, 19:58
Rispondi citando

se ti riferivi all'articolo della marijuana, la sentenza della cassazione però non fa legge! nel senso che se uno di noi si trovasse nella medesima situazione potrebbe essere ritenuto colpevole o prosciolto! non è detto che un altro giudice segua la sentenza precedente di un altro giudice! anche se comunque la persona accusata potrebbe far notare al giudice la sentenza in questione!

per cui legali e salvi al 100% ancora no!! Very Happy però insomma qualcosa si muove...

ps

troppo grande l'avatar?! Embarassed


_________________
Matteo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
stranepiante
Collaboratore
Collaboratore


Registrato: 02/02/08 16:14
Età: 39
Messaggi: 143
Residenza: Roma

Inviato: Lun 31 Mar 2008, 20:51   Oggetto:
stranepiante Lun 31 Mar 2008, 20:51
Rispondi citando

forse è tardi.. l'hai trovata?
anche io l'ho cercata per anni, ho comprato due volte i semi, a caro prezzo, una volta dalla germania e una volta dal paraguay con tanto di dogana... ma non è nato mai niente, i semi sono per la maggior parte sterili, ne servono moltissimi per riuscira ad avere una pianta (anche avendone molti non mi è mai nata), ma ci sono persone che dicono di esserci riuscite.

finalmente l'anno scorso ad una fiera di floricultura all'auditorium di Roma l'ho trovata, e ho preso al volo l'ultima piantina rimasta, ha un sapore fantastico, dolcissimo e liquirizioso, proprio ieri mentre stavo al pc mi sono fatto una palletta con le poche foglie secche che mi sono rimaste e l'ho tenuta in bocca, a mò di gomma, veramente ottima e lascia un buonissimo sapore... inoltre, per deformazione professionale ho cercato informazioni sullo zucchero contenuto ed ho scoperto che non è cariogeno...

i problemi adesso sono due:
1) la pianta in inverno muore e a primavera dovrebbe rinascere.. solo che non so cosa abbiano buttato dal balcone quelli del piano di sopra durante la ristrutturazione dell'appartamento, fatto sta che la mia pianta in autunno è stata malissimo, tutte le foglie sono diventate nere da un giorno all'altro (come quelle delle piante vicine) e coperte da una polvere biancastra, e la pianta poco dopo è entrata in riposo, quindi non so se si riprenderà...
2) preparandomi al normale letargo della pianta, avevo fatto due talee, soltanto che tenendole in casa hanno filato, quindi appena la temperatura si stabilizza, le metto all'esterno, sperando di ottenere qualcosa....

la pianta crea degli steli alti, senza ramificare, a meno che non si poti regolarmente... se la mia si riprende, o se riesco a recuperare le mie due talee, potrò sicuramente darti delle potature!!!

quando avrai le talee, ricordati che l'unico modo per farle attecchire è mantenere un'altissima umidità nell'aria, quindi chiudi il vaso in un sacchetto o copri con una campana trasparente, personalmente ho usato dei grossi bicchieri di plastica..

informazioni sulla coltivazione? niente di particolare, 1/2 sole, acqua abbondante; potature frequenti per ottenere un cespuglio, e rimozione dei boccioli per incrementare la vegetazione.

  scusate lo schifo in foto, ripulirò al più presto Sorriso
questa è una delle talee, la parte sinistra è quella della talea originale, la destra è la parte filata cresciuta quest'inverno.... Triste

taglierò la parte filata sperando di recuperare la pianta.... per caso sapete se ripiantando i rami filati questi generano piante normali?
    questa era la mia pianta madre ... povera.... è cresciuta moltissimo dopo questa foto... prima della morte violenta..

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
fegele
Prof
Prof


Registrato: 01/10/07 14:00
Messaggi: 3259
Residenza: Milano

Inviato: Mar 01 Apr 2008, 9:16   Oggetto:
fegele Mar 01 Apr 2008, 9:16
Rispondi citando

Ciao stanepiante, bellissima la tua piantina di stevia, peccato che adesso stenti un pochino, speriamo che con la bella stagione si riprenda.

Io ho trovato chi vendeva piantine già cresciute di stevia, a circa 5 euro cadauna però poi volevano una ventina di euro di spese di spedizione e quindi non l'ho più acquistata.
Però ho saputo da un'amica che in settembre a bologna c'è una fiera e l'anno scorso la vendevano, io ci devo andare, quindi l'acquisterò lì. Grazie lo stesso per il pensiero Sorriso

Anche io a suo tempo avevo fatto delle ricerche e mi ero fatta l'idea (molto personale) che non fosse affatto cancerogena ma che ci fosse dietro un discorso più ampio. Avevo deciso di utilizzarla comunque perchè con tutte le schifezze che vendono e con quello che respiro a milano, non sarà ceto la stevia ad uccidermi Sorriso

ciao e grazie Sorriso

P.S. credo che da una pianta filata possa crescere qualcosa di buono, se le si da la giusta illuminazione.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi
Indice forum -> Non solo cactus Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare file
Puoi scaricare file


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it