La nostra foto galleria cactofila
La top 100
Forum dove condividere la passione per cactus e succulente


acqua piovana, vantaggi e/o svantaggi
Vai a 1, 2  Successivo
 
   Indice forum -> Coltivazione
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
sergio_radi
Prof
Prof


Registrato: 26/06/20 09:54
Messaggi: 2017
Residenza: Prealpi Varesine - 500 mslm

Inviato: Gio 29 Lug 2021, 18:25   Oggetto: acqua piovana, vantaggi e/o svantaggi
sergio_radi Gio 29 Lug 2021, 18:25
Rispondi citando

a seguito di quanto emerso qui
https://forum.cactofili.org/viewtopic.php?p=486633#486633
(credits a Pungente)

sarebbe a mio parere interessante approfondire la discussione circa l'impiego di acqua piovana ed i suoi - a mio parere - vantaggi;

se vi va di riportare le vostre esperienze in merito ed i vostri pareri ...
Sorriso


_________________
Ciao
Sergio
'Scuse me while I kiss the sky ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Lucz
Senior
Senior


Registrato: 16/08/20 14:32
Età: 17
Messaggi: 992
Residenza: Appennino piemontese

Inviato: Gio 29 Lug 2021, 19:05   Oggetto:
Lucz Gio 29 Lug 2021, 19:05
Rispondi citando

Io la uso tantissimo, é miracolosa grazie al ph blandamente acido

Top
Profilo Invia messaggio privato
sergio_radi
Prof
Prof


Registrato: 26/06/20 09:54
Messaggi: 2017
Residenza: Prealpi Varesine - 500 mslm

Inviato: Gio 29 Lug 2021, 19:22   Oggetto:
sergio_radi Gio 29 Lug 2021, 19:22
Rispondi citando

Lucz,
come dicevo nell'altro post, dubito che le differenze di pH e dGh siano sufficienti a spiegare la differenza fra la "tolleranza" sulla quantità di acqua piovana e quella di rubinetto;
come dice BobSisca, "ho avuto spesso piante inzuppate anche per diversi giorni da temporali estivi e non mi é mai successo nulla. Ho avuto dei Pseudolithos immersi in acqua piovana ed anche questi senza danno. La stessa quantità di acqua corrente (quella del rubinetto di casa, per intenderci) le avrebbe fatte fuori in breve tempo"

inoltre, da quando ho iniziato ad impiegare acqua piovana (di recupero e/o da precipitazione) ho notato notevoli miglioramenti, e sono veramente interessato a capire le possibili motivazioni.


_________________
Ciao
Sergio
'Scuse me while I kiss the sky ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Lucz
Senior
Senior


Registrato: 16/08/20 14:32
Età: 17
Messaggi: 992
Residenza: Appennino piemontese

Inviato: Gio 29 Lug 2021, 19:40   Oggetto:
Lucz Gio 29 Lug 2021, 19:40
Rispondi citando

Il ph conta parecchio per l'assorbimento dei minerali da parte delle radici, un ph alcalino non permette la solubilizzazione in soluzione dei sali necessari, mentre invece un ph blandamente acido lo permette, si vedano i principi di chimica analitica. Da questo dipendono i miglioramenti delle piante, ma si può ottenere acidificando l'acqua del rubinetto con acidi organici blandi come l'acetico o acidi inorganici fino ad ottenere un ph che non sia eccessivamente acido, ovvero 6,5, che potrebbe bastare, mediante calcoli stechiometrici basati sulla presenza di carbonati nelle acque della nostra zona. Per il fatto che le piante la sopportino bene rispetto a quella da acquedotto, credo che dipenda dal fatto che grazie alla sua composizione, la piovana consenta un assorbimento di nutrienti adeguato, mentre invece un'acqua diversa farebbe assorbire alla pianta un quantitativo di sostanze squilibrato e ben sopra il suo fabbisogno, portandola a marcire. Anche questo credo che dipenda dal ph, che é cosa cruciale per quanto concerne questo argomento

Top
Profilo Invia messaggio privato
Pungente
Collaboratore
Collaboratore


Registrato: 20/01/21 22:21
Età: 45
Messaggi: 74
Residenza: Colverde (CO)

Inviato: Gio 29 Lug 2021, 22:43   Oggetto:
Pungente Gio 29 Lug 2021, 22:43
Rispondi citando

Buonasera a tutti voi, in merito all’acqua piovana quel poco che so è che non è per niente simile all’acqua distillata ovvero non è priva di minerali e nutrienti ma formandosi con l’evaporazione di acque dolci e salate spostandosi per il cielo dove comunque incontra pulviscoli e gas si arricchisce, poi un’altro fattore è l’acidità che varia in base alla zona dove cade per esempio a Milano città è molto probabile che abbia un ph 5 dovuto magari ad una concentrazione di solfuri maggiore, spostandosi dalle mie parti potrebbe avere un ph da 6 a 6.2, poi varia ulteriormente tra l’inizio e la fine del fenomeno che sia temporalesco o meno spero nel mio piccolo di aver dato un ulteriore spunto di riflessione per approfondire insieme 😁


_________________
Ci vorrebbe sempre un po’ più di pazienza
Top
Profilo Invia messaggio privato
Lucz
Senior
Senior


Registrato: 16/08/20 14:32
Età: 17
Messaggi: 992
Residenza: Appennino piemontese

Inviato: Ven 30 Lug 2021, 9:48   Oggetto:
Lucz Ven 30 Lug 2021, 9:48
Rispondi citando

Si, direi che tu abbia detto cose giuste. L'unico appunto che ti faccio é sull'acqua distillata: l'acqua di rubinetto non é distillata, anzi, contiene moltissimi sali minerali alcalini, come i carbonati, che determinano una basicitá. I carbonati, oltre ad alzare il ph, sono proprio quelli che causano le incrostazioni di calcare nelle tubature e se un'acqua dura o mediamente dura viene somministrata alle piante per molto tempo, si creerá un rivestimento radicale carbonatico che impedirá alla pianta di assorbire correttamente le sostanze dal terreno

Top
Profilo Invia messaggio privato
Pungente
Collaboratore
Collaboratore


Registrato: 20/01/21 22:21
Età: 45
Messaggi: 74
Residenza: Colverde (CO)

Inviato: Ven 30 Lug 2021, 9:56   Oggetto:
Pungente Ven 30 Lug 2021, 9:56
Rispondi citando

Ciao Lucz si hai ragione lo avevo tralasciato 😅 e aggiungerei che alcune volte ci mettono anche una bella dose di cloro che “male” non fa 😁


_________________
Ci vorrebbe sempre un po’ più di pazienza
Top
Profilo Invia messaggio privato
sergio_radi
Prof
Prof


Registrato: 26/06/20 09:54
Messaggi: 2017
Residenza: Prealpi Varesine - 500 mslm

Inviato: Ven 30 Lug 2021, 10:00   Oggetto:
sergio_radi Ven 30 Lug 2021, 10:00
Rispondi citando

in effetti l'acqua di rubinetto, appunto per la presenza di carbonati, ha un elevato grado di durezza; questo varia di zona in zona; se ricordo bene le misurazioni che facevo nei miei primi anni da acquariofilo, a Milano per es. varia dai 13,5 ai 15 dGh;
un'altra elemento da non dimenticare: per questioni di salute e profilassi, in tutte le reti idriche ad uso potabile viene aggiunto Cloro (anche in questo caso in % differenti da zona a zona) sicuramente non ideale per le piante.


_________________
Ciao
Sergio
'Scuse me while I kiss the sky ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Edus
Prof
Prof


Registrato: 07/04/10 11:16
Età: 57
Messaggi: 4680
Residenza: Potenza - 800 mslm

Inviato: Ven 30 Lug 2021, 10:24   Oggetto:
Edus Ven 30 Lug 2021, 10:24
Rispondi citando

Il cloro è un problema minore, poiché in buona parte si disperde, raccogliendo l'acqua qualche giorno prima dell'annaffiatura e conservandola in contenitori di colore scuro, così da evitare la proliferazione di alghe, si ottiene un'acqua quasi totalmente priva di cloro e con un durezza leggermente inferiore, poiché in parte anch'essa si riduce leggermente.
Rimane sottinteso che l'acqua piovana rimane l'ideale, a patto di conservarla come detto sopra.
Per la raccolta dell'acqua piovana, se non avete serbatoi di raccolta e impianti dedicati, vi consiglio di cercare in rete: "deviatore di acqua piovana" (sull'Amazzone ci sono vari modelli), che consente di recuperare l'acqua proveniente dai tetti, che altrimenti andrebbe sprecata in fogna.
Qualche anno fa ne avevamo parlato nel forum con il Pessimo, mi pare ... Dubbioso

Edit: Ho trovato la discussione: https://forum.cactofili.org/viewtopic.php?t=30320&highlight=deviatore


_________________
Eduardo
“Se non conosci il nome, muore anche la conoscenza delle cose.” Carl Nilsson Linnaeus
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuly62
Partecipante
Partecipante


Registrato: 02/10/20 07:55
Messaggi: 436
Residenza: Milano

Inviato: Dom 22 Ago 2021, 8:07   Oggetto:
Giuly62 Dom 22 Ago 2021, 8:07
Rispondi citando

Ciao a tutti.
Riprendo questa discussione per un parere rispetto all'uso dell'acqua di scarico prodotta dai condizionatori. È già qualche anno che la uso avendo letto da più parti che è buona cosa, ma l'argomento è controverso. Molti altri la sconsigliano poiché distillata e priva di minerali...
Non vorrei aver causato inconsapevolmente danni, cosa ne dite?

Top
Profilo Invia messaggio privato
pessimo
Amministratore


Registrato: 14/08/10 09:45
Età: 67
Messaggi: 8943
Residenza: Lucca

Inviato: Dom 22 Ago 2021, 8:30   Oggetto:
pessimo Dom 22 Ago 2021, 8:30
Rispondi citando

La pioggia è priva di sali minerali Sorriso

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Giancarlo
Prof
Prof


Registrato: 21/12/13 17:08
Età: 57
Messaggi: 3939
Residenza: Padova

Inviato: Dom 22 Ago 2021, 9:53   Oggetto:
Giancarlo Dom 22 Ago 2021, 9:53
Rispondi citando

Qualcuno la sconsiglia per la presunta presenza di spore e muffe nell’impianto.
Io l’ho utilizzata per un periodo senza particolari problemi.


_________________
giancarlo
Top
Profilo Invia messaggio privato
sergio_radi
Prof
Prof


Registrato: 26/06/20 09:54
Messaggi: 2017
Residenza: Prealpi Varesine - 500 mslm

Inviato: Dom 22 Ago 2021, 11:27   Oggetto:
sergio_radi Dom 22 Ago 2021, 11:27
Rispondi citando

io recupero l'acqua piovana direttamente dai pluviali del capanno per gli attrezzi e del posto macchina, in due bidoni da 150 l; quindi la travaso in bottiglie di plastica da 1,5 l;
ho una scorta di bottiglie per sopperire ai prolungati periodi senza pioggia (qui sono rari, ma a volte capita)
la uso sistematicamente da questa primavera, e la "risposta" delle piante, rispetto agli anni precedenti, è notevolmente migliorata.


_________________
Ciao
Sergio
'Scuse me while I kiss the sky ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuly62
Partecipante
Partecipante


Registrato: 02/10/20 07:55
Messaggi: 436
Residenza: Milano

Inviato: Dom 22 Ago 2021, 17:58   Oggetto:
Giuly62 Dom 22 Ago 2021, 17:58
Rispondi citando

pessimo ha scritto:
La pioggia è priva di sali minerali Sorriso

La mia ignoranza è evidentemente (!!) abissale. Grazie Massimo Sorriso

Grazie Giancarlo. Devo dire che neanche a me sembra di procurare problemi alle piante, però sarà meglio far fare una pulizia approfondita.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Giancarlo
Prof
Prof


Registrato: 21/12/13 17:08
Età: 57
Messaggi: 3939
Residenza: Padova

Inviato: Lun 23 Ago 2021, 6:34   Oggetto:
Giancarlo Lun 23 Ago 2021, 6:34
Rispondi citando

Questa è la mia riserva, 1000 litri.
Fin troppa.

 
   


_________________
giancarlo
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi
Indice forum -> Coltivazione Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare file
Puoi scaricare file






Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it