La nostra foto galleria cactofila
La top 100
Forum dove condividere la passione per cactus e succulente

fb
Seguici anche su
Facebook

Nuove fioriture
Vai a Precedente  1, 2
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice forum -> Turbinicarpus
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
cactus
Amministratore


Registrato: 23/12/05 08:53
Messaggi: 14048

Messaggio Inviato: Ven 14 Set 2018, 18:06   Oggetto:
cactus Ven 14 Set 2018, 18:06
Rispondi citando

Li ho riprodotti da una pianta che era targata rio verde

Top
Profilo Invia messaggio privato
Luca
Amministratore


Registrato: 14/07/09 09:10
Età: 45
Messaggi: 7422
Residenza: Bergamo

Messaggio Inviato: Ven 14 Set 2018, 19:18   Oggetto:
Luca Ven 14 Set 2018, 19:18
Rispondi citando

Mi sa che allora è il mio che non cresce...


_________________
Ciao, Luca.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Luca
Amministratore


Registrato: 14/07/09 09:10
Età: 45
Messaggi: 7422
Residenza: Bergamo

Messaggio Inviato: Ven 14 Set 2018, 19:20   Oggetto:
Luca Ven 14 Set 2018, 19:20
Rispondi citando

Turbinicarpus lophophoroides

MZ 462 - San Bartolo, San Luis Potosi, Mexicó


_________________
Ciao, Luca.
Top
Profilo Invia messaggio privato
cactus
Amministratore


Registrato: 23/12/05 08:53
Messaggi: 14048

Messaggio Inviato: Ven 14 Set 2018, 19:38   Oggetto:
cactus Ven 14 Set 2018, 19:38
Rispondi citando

La tua è a un paio di centinaia di km da Rio verde.
Le sono sono un pò terrone, e quindi hanno questo colorito cosi scuro.

Top
Profilo Invia messaggio privato
blasquez76
Senior
Senior


Registrato: 25/04/09 15:25
Età: 42
Messaggi: 924
Residenza: Ancona

Messaggio Inviato: Gio 20 Set 2018, 10:31   Oggetto:
blasquez76 Gio 20 Set 2018, 10:31
Rispondi citando

Ciao a tutti,
oramai penso che con tutti quegli anni alle spalle e la crescita effettuata sia impossibile farle tornare alla forma naturale, ma per curiosità, in che composte sono?
Se ne avete di più piccolini che ancora non si sono deformati provate a sistemarle in marna, ghiaino e gesso, vedrete che la crescita in altezza sarà molto limitata. Purtroppo questi hanno la tendenza ad andare verso l'alto in coltivazione, se non trovano terreni estremamente simili a quelli in natura.
Salutoni.
Luca

Top
Profilo Invia messaggio privato
pessimo
Amministratore


Registrato: 14/08/10 09:45
Età: 64
Messaggi: 7441
Residenza: Lucca

Messaggio Inviato: Gio 20 Set 2018, 10:42   Oggetto:
pessimo Gio 20 Set 2018, 10:42
Rispondi citando

Per me, Luca, è soprattutto una questione di luce/sole. Certo è che una composta troppo ricca, concimazioni e bagnature frequenti, possono far sviluppare in modo anomalo la pianta, ma l'esposizione, e soprattutto quella invernale, mi sembra ne abbia parlato Paolo, aiutano molto la pianta a rimane bassa, mantenendo un portamento più naturale ... e bello da vedere.
Ti dirò, con la calma e la pazienza un pochino si possono anche recuperare, io ci sono riuscito, anche se non erano così "colonnari" Very Happy


_________________
We are all visitors to this time, this place. We are just passing through. Our purpose here is to observe, to learn, to grow, to love… and then we return home.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
blasquez76
Senior
Senior


Registrato: 25/04/09 15:25
Età: 42
Messaggi: 924
Residenza: Ancona

Messaggio Inviato: Gio 20 Set 2018, 10:56   Oggetto:
blasquez76 Gio 20 Set 2018, 10:56
Rispondi citando

Questo giro Massimo la penso diversamente da te... Very Happy
Questi vivono in ambiente troppo "specialistico" per essere coltivati come tutti gli altri, che sono proverbialmente di semplice coltivazione. Qua sarebbe troppo riduttivo ricondurre la crescita colonnare alla poca luce...che non crea lo stesso problema ad altri Turbinicarpus. Fidati di persone che hanno sperimentato (ammetto di non essere io), la crescita colonnare è soprattutto inputabile a composta non idonea, certo se poi ci mettiamo pure la poca luce si fa bingo...
Salutissimi.
Luca

Top
Profilo Invia messaggio privato
cactus
Amministratore


Registrato: 23/12/05 08:53
Messaggi: 14048

Messaggio Inviato: Gio 20 Set 2018, 22:03   Oggetto:
cactus Gio 20 Set 2018, 22:03
Rispondi citando

Si. Sapevo che queste piante vivono praticamente nel gesso, ma non immaginavo fosse cosi pregiudizionevole.

Ho pensato anche io a questione di luce, ma sono insieme alle Copiapoa in tutte le stagioni e oltre che metterli sottotetto non posso fare altro.
Comunque proverò anche a cambiare luce.

Top
Profilo Invia messaggio privato
pessimo
Amministratore


Registrato: 14/08/10 09:45
Età: 64
Messaggi: 7441
Residenza: Lucca

Messaggio Inviato: Ven 21 Set 2018, 8:50   Oggetto:
pessimo Ven 21 Set 2018, 8:50
Rispondi citando

blasquez76 ha scritto:
Questo giro Massimo la penso diversamente da te... Very Happy
Questi vivono in ambiente troppo specialistico per essere coltivati come tutti gli altri, che sono proverbialmente di semplice coltivazione. Qua sarebbe troppo riduttivo ricondurre la crescita colonnare alla poca luce...che non crea lo stesso problema ad altri Turbinicarpus. Fidati di persone che hanno sperimentato (ammetto di non essere io), la crescita colonnare è soprattutto inputabile a composta non idonea, certo se poi ci mettiamo pure la poca luce si fa bingo...
Salutissimi.
Luca

A me Luca fa più piacere (non sempre Smile ) che abbiamo pensieri diversi, perchè così possiamo imparare qualcosa di più.
Per quanto riguarda l'ambiente specialistico e la fiducia in chi sperimenta mi trovi al tuo fianco.
Ho parlato di sole perché inizialmente i miei erano in composta tradizionale (pomice, lapillo e torba), solo dopo li ho rinvasati diversamente. Così com'erano li ho portati in serra, dove prendono sole tutto l'anno, salvo quando è nuvoloso, dall'alba al tramonto e si sono piano piano appiattiti.
Ho bandito anche le concimazioni (ad eccezione delle semine) e ridotto notevolmente la frequenza delle bagnature.
Penso che il tuo apporto in termini di opinione possa essere corretto, ma potrebbe la mia opinione essere quindi complementare.
A me queste tematiche appassionano, e non poco, per cui pensavo di preparare un topic dedicato ai Turbinicarpus, così ne parliamo meglio e più approfonditamente ... se la cosa pensate possa interessare.


_________________
We are all visitors to this time, this place. We are just passing through. Our purpose here is to observe, to learn, to grow, to love… and then we return home.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
blasquez76
Senior
Senior


Registrato: 25/04/09 15:25
Età: 42
Messaggi: 924
Residenza: Ancona

Messaggio Inviato: Ven 21 Set 2018, 12:45   Oggetto:
blasquez76 Ven 21 Set 2018, 12:45
Rispondi citando

Ciao Massimo,
certo che può interessare un topic specifico sui Turbinicarpus, vedo che anche sul forum sono tanti gli utenti che si cimentano con queste piante, d'altronde molto affascinanti!
Luca

Top
Profilo Invia messaggio privato
blasquez76
Senior
Senior


Registrato: 25/04/09 15:25
Età: 42
Messaggi: 924
Residenza: Ancona

Messaggio Inviato: Ven 21 Set 2018, 12:58   Oggetto:
blasquez76 Ven 21 Set 2018, 12:58
Rispondi citando

cactus ha scritto:
Si. Sapevo che queste piante vivono praticamente nel gesso, ma non immaginavo fosse cosi pregiudizionevole.

Ho pensato anche io a questione di luce, ma sono insieme alle Copiapoa in tutte le stagioni e oltre che metterli sottotetto non posso fare altro.
Comunque proverò anche a cambiare luce.


Come si comportano le tue Copiapoa che convivono con i Turbinicarpus? Dovrebbero farti da "sentinella", tenendo conto che anche loro hanno la malefica tendenza ad allungarsi se non coltivate in maniera idonea. Se loro, con la medesima esposizione dei Turbinicarpus, rimangono comunque compatte e naturali capisci che probabilmente l'illuminazione non è così insufficiente da risultare la principale responsabile dell'allungamento dei lophophoroides. In questo caso io proverei a metterli in una composta più simile al loro areale originario che male non fa di sicuro! Wink
Luca

Top
Profilo Invia messaggio privato
cactus
Amministratore


Registrato: 23/12/05 08:53
Messaggi: 14048

Messaggio Inviato: Ven 21 Set 2018, 18:40   Oggetto:
cactus Ven 21 Set 2018, 18:40
Rispondi citando

Di luce ce ne è tanta che ogni tanto qualche Turbinicarpus "secca"
Non è il caso delle Copiapoa che crescono molto compatte tranne alcuni casi limite come la Copiapoa echinoides che appena la metti 15 giorni in ombra si allunga.

Ci sono specie che in coltivazione tendono ad allungarsi perchè con tutto il sole che possiamo dargli non hanno abbastanza luminosità e forse sarà il caso di questa pianta.

Non mi è mai piaciuto il terriccio troppo alcalino, anche perchè il gesso da mettere nelle piante non è proprio quello che si trova nelle rivendite edili, ma l'esperimento devo farlo... l'idea mi ha suggestionato ma ormai con le nuove generazioni.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi
Indice forum -> Turbinicarpus Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare file
Puoi scaricare file


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it