La nostra foto galleria cactofila
La top 100
Forum dove condividere la passione per cactus e succulente

fb
Seguici anche su
Facebook

Macchie nere

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice forum -> Parassiti e Malattie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Fabiodico



Registrato: 11/02/18 20:56
Messaggi: 7

Messaggio Inviato: Dom 11 Feb 2018, 21:01   Oggetto: Macchie nere
Fabiodico Dom 11 Feb 2018, 21:01
Rispondi citando

Ciao a tutti, sono comparse da ieri queste macchie nere sulla mia Euphorbia eritrea, sapete dirmi il motivo è cosa posso fare per rimediare?
La materia bianca che vedrete parrebbe la linfa solidificata
Grazie mille

 
   
   

Top
Profilo Invia messaggio privato
robertone
Prof
Prof


Registrato: 21/03/11 19:07
Messaggi: 6257
Residenza: Pisa

Messaggio Inviato: Lun 12 Feb 2018, 16:00   Oggetto:
robertone Lun 12 Feb 2018, 16:00
Rispondi citando

bucate o urtate da qualcosa


_________________
Roberto; Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di provincie, ma bordello!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giancarlo
Master
Master


Registrato: 21/12/13 17:08
Età: 53
Messaggi: 1876
Residenza: Padova

Messaggio Inviato: Lun 12 Feb 2018, 16:36   Oggetto:
Giancarlo Lun 12 Feb 2018, 16:36
Rispondi citando

Quoto


_________________
giancarlo
Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabiodico



Registrato: 11/02/18 20:56
Messaggi: 7

Messaggio Inviato: Lun 12 Feb 2018, 17:11   Oggetto:
Fabiodico Lun 12 Feb 2018, 17:11
Rispondi citando

Dal vivaio mi dicono che secondo loro è marciume dato dalla troppa irrigazione, potrebbe essere secondo voi?

Dite che potrebbero essere insetti?

Top
Profilo Invia messaggio privato
Gianna
Amministratore


Registrato: 01/04/09 09:12
Messaggi: 12173
Residenza: Reggio Emilia

Messaggio Inviato: Lun 12 Feb 2018, 17:38   Oggetto:
Gianna Lun 12 Feb 2018, 17:38
Rispondi citando

Dovresti dirci come la stai coltivando questa pianta


_________________
Gianna

Top
Profilo Invia messaggio privato
Fabiodico



Registrato: 11/02/18 20:56
Messaggi: 7

Messaggio Inviato: Lun 12 Feb 2018, 17:54   Oggetto:
Fabiodico Lun 12 Feb 2018, 17:54
Rispondi citando

Gianna ha scritto:
Dovresti dirci come la stai coltivando questa pianta


Io vivo in provincia di milano, la pianta è sempre stata in un angolo del soggiorno (in prossimità di una finestra e portafinestra).
Ho il riscaldamento a pavimento, la pianta ha il sottovaso, senza presenza di ristagni d’acqua.
Innaffio ogni 20 giorni circa con 0,5/0,75 L di acqua da rubinetto (un po’calcarea).

Grazie

Top
Profilo Invia messaggio privato
reginaldo
Master
Master


Registrato: 11/02/08 11:32
Età: 70
Messaggi: 1760
Residenza: Bologna

Messaggio Inviato: Lun 12 Feb 2018, 19:40   Oggetto:
reginaldo Lun 12 Feb 2018, 19:40
Rispondi citando

Non racconti quale temperatura ci sia nel luogo dove hai depositato la tua Euporbia eryithraea variegata. Mi sembra in prima anailisi che annaffi troppo spesso, anche se non conosco la miscela di terriccio in cui coltivi la pianta


_________________
reginaldo cattabriga
e-mail: reg_catta@libero.it
e-mail alternativo reg_catta@yahoo.it
sito: http://reginaldo.altervista.org
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage Yahoo
Fabiodico



Registrato: 11/02/18 20:56
Messaggi: 7

Messaggio Inviato: Lun 12 Feb 2018, 19:54   Oggetto:
Fabiodico Lun 12 Feb 2018, 19:54
Rispondi citando

reginaldo ha scritto:
Non racconti quale temperatura ci sia nel luogo dove hai depositato la tua Euporbia eryithraea variegata. Mi sembra in prima anailisi che annaffi troppo spesso, anche se non conosco la miscela di terriccio in cui coltivi la pianta


La temperatura è costante di 20 gradi. Allego una foto del vaso, non saprei dire esattamente quale sia la composizione del terriccio

 

Top
Profilo Invia messaggio privato
reginaldo
Master
Master


Registrato: 11/02/08 11:32
Età: 70
Messaggi: 1760
Residenza: Bologna

Messaggio Inviato: Lun 12 Feb 2018, 20:15   Oggetto:
reginaldo Lun 12 Feb 2018, 20:15
Rispondi citando

Una domanda: quando annaffi (direi mezzo bicchiere ogni 35 giorni) l'acqua si ferma o passa. Non vedo materiale inerte necessario e quindi suppongo che rimanga in superficie. Se così ci vuole molto tempo prima che si asciughi. Consiglio prima di procedere ad una nuova annsffiatura di controllare in profondità infilando un bastoncino: se asciutto si puo annaffiare altrimenti occorre rimandare.


_________________
reginaldo cattabriga
e-mail: reg_catta@libero.it
e-mail alternativo reg_catta@yahoo.it
sito: http://reginaldo.altervista.org
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage Yahoo
Fabiodico



Registrato: 11/02/18 20:56
Messaggi: 7

Messaggio Inviato: Lun 12 Feb 2018, 21:06   Oggetto:
Fabiodico Lun 12 Feb 2018, 21:06
Rispondi citando

Quando innaffio l’acqua si infiltra abbastanza rapidamente (in 30 secondi circa si assorbe del tutto).
Le macchie nere sono dovute all’eccessiva irrigazione che ho utilizzato sino ad ora? È possibile rimediare? Devo intervenire rimuovendo le parti nere ora o è necessario attendere la primavera quando porterò la pianta sul balcone coperto?
Grazie

Top
Profilo Invia messaggio privato
reginaldo
Master
Master


Registrato: 11/02/08 11:32
Età: 70
Messaggi: 1760
Residenza: Bologna

Messaggio Inviato: Lun 12 Feb 2018, 21:54   Oggetto:
reginaldo Lun 12 Feb 2018, 21:54
Rispondi citando

Direi che si debba pulire facendo molta attenzione (il lattice, il liquido che esce da ogni ferita prodotta sui tessuti, è molto tossico e velenoso). Man mano che pulisce asciuga con carta da cucina, adopera poi spennellando un prodotto rameico senza esagerare. Lascia la pianta dove la tieni ora se non hai altra locali meno caldi. L'eccessiva irrigazione non si può rimediare. In primavera all'aperto possibilmente non in luogo coperto, alla luce diretta con adattamento: Dirada le innaffiature, basta poco, lo vedi dal tessuto della pianta se necessario ad innaffiare, talcolta basta solo nebulizzare.
Se procedi alla pulizia macchie, lascia che queste si asciugano, deve comparire al cicatrice, poi procedi con parsimonia.


_________________
reginaldo cattabriga
e-mail: reg_catta@libero.it
e-mail alternativo reg_catta@yahoo.it
sito: http://reginaldo.altervista.org
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage Yahoo
Fabiodico



Registrato: 11/02/18 20:56
Messaggi: 7

Messaggio Inviato: Mar 13 Feb 2018, 22:47   Oggetto:
Fabiodico Mar 13 Feb 2018, 22:47
Rispondi citando

reginaldo ha scritto:
Direi che si debba pulire facendo molta attenzione (il lattice, il liquido che esce da ogni ferita prodotta sui tessuti, è molto tossico e velenoso). Man mano che pulisce asciuga con carta da cucina, adopera poi spennellando un prodotto rameico senza esagerare. Lascia la pianta dove la tieni ora se non hai altra locali meno caldi. L'eccessiva irrigazione non si può rimediare. In primavera all'aperto possibilmente non in luogo coperto, alla luce diretta con adattamento: Dirada le innaffiature, basta poco, lo vedi dal tessuto della pianta se necessario ad innaffiare, talcolta basta solo nebulizzare.
Se procedi alla pulizia macchie, lascia che queste si asciugano, deve comparire al cicatrice, poi procedi con parsimonia.


Ti ringrazio, nei prossimi giorni cercherò di rimuovere le macchie dato Che aumenta la dimensione, spero che si fermi il marciume così facendo. Come rameico hai qualche marca in particolare da consigliarmi?
Ammetto di aver un po’ paura di peggiorare la situazione con L asportazione delle macchie

Top
Profilo Invia messaggio privato
reginaldo
Master
Master


Registrato: 11/02/08 11:32
Età: 70
Messaggi: 1760
Residenza: Bologna

Messaggio Inviato: Mer 14 Feb 2018, 15:43   Oggetto:
reginaldo Mer 14 Feb 2018, 15:43
Rispondi citando

Ho fra le pieghe delle malattie del sito della Cctus and co : Mancozeb o Pasta SIAPA o Caffaro.
Devi intervenire anche velocemente in quanto il marciume sulle Euphorbia è micidiale, il lattice è un veicolo che viaggia molto veloce.


_________________
reginaldo cattabriga
e-mail: reg_catta@libero.it
e-mail alternativo reg_catta@yahoo.it
sito: http://reginaldo.altervista.org
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage Yahoo
Fabiodico



Registrato: 11/02/18 20:56
Messaggi: 7

Messaggio Inviato: Mer 14 Feb 2018, 19:32   Oggetto:
Fabiodico Mer 14 Feb 2018, 19:32
Rispondi citando

Dal vivaio mi hanno dato questo, può andare?
Devo applicarlo subito dopo L’incisione o devo aspettare qualche tempo?
Grazie mille davvero

 

Top
Profilo Invia messaggio privato
reginaldo
Master
Master


Registrato: 11/02/08 11:32
Età: 70
Messaggi: 1760
Residenza: Bologna

Messaggio Inviato: Mer 14 Feb 2018, 20:51   Oggetto:
reginaldo Mer 14 Feb 2018, 20:51
Rispondi citando

Personalmente cercherei prima stendere il prodotto, vedere le istruzioni (usare circa metà delle dosi), di pulire accuratamente cercando di togliere il marciume: usare un coltello ben affilato (pulire accuratamente il coltello dopo ogni taglio). Prestare molta attenzione al liquido che esce dalla ferita, è tossico e in taluni casi anche velenoso. Preparare il prodotto da spargere poi con coton-fioc spargere lentamente il prodotto, senza esagerare.
Non vedo altro rimedio, come ho detto occorre intervenire in fretta prima che ci siano margini di intervenire.
Non conosco l'entità del marciume, ma comunque farei un pensierino per fare una talea da ramo sano.


_________________
reginaldo cattabriga
e-mail: reg_catta@libero.it
e-mail alternativo reg_catta@yahoo.it
sito: http://reginaldo.altervista.org
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage Yahoo
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi
Indice forum -> Parassiti e Malattie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare file
Puoi scaricare file


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it