La nostra foto galleria cactofila
La top 100
Forum dove condividere la passione per cactus e succulente

fb
Seguici anche su
Facebook

Copiapoa e FN
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice forum -> Scuola
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
cactus
Amministratore


Registrato: 23/12/05 08:53
Messaggi: 13041

Messaggio Inviato: Dom 07 Gen 2018, 21:57   Oggetto:
cactus Dom 07 Gen 2018, 21:57
Rispondi citando

cmr ha scritto:
Provo a rispondere:
- Doni e Meregalli riportano KK1709 Copiapoa maritima n.n. come C. humilis: forse per questo non notavi differenze!


Le osservazioni di Doni e Meregalli rimangono tali.
Anche io concordo sul fatto che maritima e humilis siano la medesima cosa, ma ciò che osservò Knize, soltanto lui e chi ha visto il campo possono confermarlo o smentirlo.
Io non ne sono stato capace, ma anche Doni e Meregalli dall'alto della loro statura magari qualche dubbio ce l'hanno.

Quello che invece volevo sottolineare è che non possiamo fare osservazioni confrontando piante dentro un vaso, perchè non troveremo mai le differenze che cerchiamo.

Prova anche a dirmi le differenze tra Copiapoa dealbata con Copiapoa carrizalensis in vaso.

cmr ha scritto:

- Ritter riporta nel suo libro la località tipo di C. cinerea v. dealbata: “Typusort: ostwärts von COP. CARRIZALENSIS in dürrerer Gegend, nur von hier bekannt. Von mir entdeckt 1956. Typus gesandt an die Stadt. Sukk.-Samml. in Zürich. Nr. FR 509.“ Che tradotto si legge: “ad est della COP. CARRIZALENSIS in un'area più povera, solo qui
noto. Scoperto da me nel 1956. Tipo inviato alla Sukk.-Coll. a Zurigo. No. FR 509.” Anche qui l’importanza che da al FN è relativa, quasi secondaria, sembra più un numero progressivo di una catalogazione che qualcosa di fondamentale come oggi si tende a fare.


Senza quel numero la descrizione non sarebbe valida.

cmr ha scritto:

- Considerando l'infinita lotta tra "splitters e lumpers" se si considera C. haseltoniana una forma della C. cinerea ci può stare che l'areale sia quello tra Taltal e El Cobre!


Ci può stare????????
A El Cobre non ci sono cinerea, vedi anche la mappa di Scultz che hai postato.
La zona tipo è Taltal e la Valle di San Ramon.

cmr ha scritto:

- Cole dice: “Piante di seconda, terza o successiva generazione possono portare lo stesso nome di specie o varietà ma NON possono essere considerate autentici C-numbers.” Più chiaro di cosi! Poi, ciascuno può chiamarli come meglio crede.


Posso essere d'accordo ma il criterio è lo stesso anche per la specie, quindi quello che abbiamo in "collezione" sono tutte cose non bene identificate.

cmr ha scritto:

Però possiamo continuare a pensarla come vogliamo, le feste sono passate, il vino è sceso giù molto bene e la voglia di continuare a fare pastrocchi non ci ha abbandonato un solo secondo !
Brindisi Brindisi Brindisi


Il vinello era buono, mi è piaciuto assai, anche se comincia a girare la testa

Top
Profilo Invia messaggio privato
cactus
Amministratore


Registrato: 23/12/05 08:53
Messaggi: 13041

Messaggio Inviato: Dom 07 Gen 2018, 22:13   Oggetto:
cactus Dom 07 Gen 2018, 22:13
Rispondi citando

cmr ha scritto:
segue...
le forme di Copiapoa humilis si susseguono una diversa dall'altra. Serve ancora chiamarla C. humilis FR 464 quella che gira in questi tempi?


Possiamo allora chiamare Astrophytum myriostigma una pianta che troviamo in un garden? O anche una Mammillaria hahniana cosi cartellinata?

Noi dovremmo preservare solo quello che ci arriva dal campo e tenerne memoria quanto più possibile.
Anche gli Echinocactus grusonii ci arrivano dal campo ma ne abbiamo perso traccia, oggi ci sta bene coltivare un curly spine, una forma nuda, ma alla fine chi preserva almeno le informazioni di tutto quello che viene deportato dalla natura? Come teniamo traccia della biodiversità? Delle sfumature?

E' qui il confine, o semplici curiosi o semplici coltivatori.

Non credo sia meno peggio coltivare un cactus giallo che coltivare un FR464.

Top
Profilo Invia messaggio privato
cmr
Senior
Senior


Registrato: 17/04/15 09:43
Messaggi: 656
Residenza: Castelli Romani

Messaggio Inviato: Dom 07 Gen 2018, 23:20   Oggetto:
cmr Dom 07 Gen 2018, 23:20
Rispondi citando

Dai, cosi è troppo facile: è risaputo che Knize è il più grande inventore di forme nelle cactacee della storia mondiale succulenta ! Very Happy
Il riferimento dell'areale della C. cinerea fino a El Cobre è palese che è esagerato: bisognerebbe essere certi che gli autori se la siano mai fatta una passeggiata fin lassu, ad inciampare tra le C. solaris! Ma pensa se domattina qualche genio del DNA, scavando tra gli acidi nucleici, tirasse fuori la teoria (per lui una certezza) che la C. haseltoniana si potesse considerare a tutti gli effetti una forma della C. cinerea (cosa, tra l'altro gia ventilata). Miseriaccia, i tuoi autori avrebbero avuto ragione Esatto
Comunque, ce ne sono poco-più di 400 di FN che riguardano la C. cinerea e le sue forme: mi sa che le hanno fieldnumerate quasi tutte Very Happy


_________________
"Lasciami tutte le rughe, non me ne togliere nemmeno una. Ci ho messo una vita a farmele venire." A. M.
Top
Profilo Invia messaggio privato
cactus
Amministratore


Registrato: 23/12/05 08:53
Messaggi: 13041

Messaggio Inviato: Lun 08 Gen 2018, 13:05   Oggetto:
cactus Lun 08 Gen 2018, 13:05
Rispondi citando

cmr ha scritto:
Dai, cosi è troppo facile: è risaputo che Knize è il più grande inventore di forme nelle cactacee della storia mondiale succulenta ! Very Happy


Per me il discorso è scemato.
Però si possono criticare 1000 fn ma per 1000 che sono criticabili ce ne sono 100000 inattaccabili e certi. Non era mia intenzione difendere Knize o le sue visioni.

E poi, perdonami, hai tirato in ballo Cole che ha fatto la cuccagna con i suoi numero di campo i quali sono stati distribuiti in tutto il mondo (compresa casa mia), ora viene fuori che ha smesso di giocare e i suoi numeri non sono più validi? Ma mi faccia il piacere! Very Happy

cmr ha scritto:
Il riferimento dell'areale della C. cinerea fino a El Cobre è palese che è esagerato: bisognerebbe essere certi che gli autori se la siano mai fatta una passeggiata fin lassu, ad inciampare tra le C. solaris! Ma pensa se domattina qualche genio del DNA, scavando tra gli acidi nucleici, tirasse fuori la teoria (per lui una certezza) che la C. haseltoniana si potesse considerare a tutti gli effetti una forma della C. cinerea (cosa, tra l'altro gia ventilata). Miseriaccia, i tuoi autori avrebbero avuto ragione Esatto


Mi sono riperso. La classificazione con la precisione della località cosa c'entra?
Vuoi forse dire che se il genio tirasse fuori la teoria secondo cui le cinerea e l'erbetta sono la stessa cosa, localizzare come pianeta terra andrebbe bene?

cmr ha scritto:

Comunque, ce ne sono poco-più di 400 di FN che riguardano la C. cinerea e le sue forme: mi sa che le hanno fieldnumerate quasi tutte Very Happy


Seguivo il tuo discorso interessante sulle sfumature e le variazioni tra il punto A e il punto B ecc
Be, sono proprio queste variazione che dovrebbero attirarci, farci capire la storia delle nostre piante, quali sono stati gli adattamenti in funzione del cambiamento del clima, del territorio, della fauna.

Invece lo sforzo che viene fatto è costantemente quello di scalare, semplificare, ridurre, perchè ci è più a portata considerare una sola pianta piuttosto che 20 specie diverse o cento numeri di campo.


Posso testimoniare che almeno per quanto riguarda il Cile e il genere Copiapoa, di peculiarità sul campo ce ne sarebbero da indicare ancora una infinità.

Per il sud in particolare non ne parliamo.
Le Copiapoa coquimbana sono un mare e ogni pochi chilometri il panorama cambia, ci sarebbe da scriverci un libro solo per loro.

Top
Profilo Invia messaggio privato
cmr
Senior
Senior


Registrato: 17/04/15 09:43
Messaggi: 656
Residenza: Castelli Romani

Messaggio Inviato: Mar 09 Gen 2018, 10:37   Oggetto:
cmr Mar 09 Gen 2018, 10:37
Rispondi citando

Citazione:
Questo è proprio uno di quegli argomenti su cui mi piacerebbe stare a ragionare ore e ore, seduti a tavola, con un buon fiasco di vino e qualche ciambellina, di quelle tipiche di queste parti. Probabilmente nessuno cambierebbe il proprio punto di vista, ma il buon vino ci farebbe alzare da quel tavolo più amici di quando ci eravamo seduti!


Si è fatto tardi e l'oste, brandendo la scopa come fosse una katana, ci fa capire che è ora di sloggiare. Nessuno ha cambiato il proprio punto di vista, certamente non era questo lo scopo di questa discussione. Quello che è venuta fuori è la voglia di studiare, capire e conoscere gli habitat e, alla fine, cercare di garantire le migliori condizioni per far crescere e prosperare le nostre amate grassotte.
Grazie a tutti gli intervenuti a questo tavolo d'osteria, specialmente a quelli.... che hanno pagato un giro! Brindisi Applauso Brindisi


_________________
"Lasciami tutte le rughe, non me ne togliere nemmeno una. Ci ho messo una vita a farmele venire." A. M.
Top
Profilo Invia messaggio privato
cactus
Amministratore


Registrato: 23/12/05 08:53
Messaggi: 13041

Messaggio Inviato: Mar 09 Gen 2018, 16:40   Oggetto:
cactus Mar 09 Gen 2018, 16:40
Rispondi citando

Brindisi

Top
Profilo Invia messaggio privato
maurillio
Amministratore


Registrato: 21/01/10 09:17
Età: 63
Messaggi: 5004
Residenza: Modena

Messaggio Inviato: Mar 09 Gen 2018, 19:04   Oggetto:
maurillio Mar 09 Gen 2018, 19:04
Rispondi citando

Tranquilli. .... offre l'oste.!

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi
Indice forum -> Scuola Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4
Pagina 4 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare file
Puoi scaricare file


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it